Uccide moglie e figlia 15enne, poi si spara dopo aver chiamato il 118: “Ora mi tolgo la vita”

Prima ha chiamato il 118 annunciando di aver ammazzato le donne poi si è sparato. Un gesto premeditato, leggendo un biglietto che ha lasciato.
sei in  Cronaca nera

4 mesi fa - 22 Agosto 2021

Una famiglia distrutta dal gesto folle di un padre.

“Ho ucciso mia moglie e mia figlia,
ora mi tolgo la vita”.

Questa la drammatica ,
telefonata fatta al 118 da S.S., italiano di 70 anni.

Ma una volta giunti, nella sua abitazione di Carpiano, piccolo comune dell’hinterland sud di Milano.

I carabinieri ,della Compagnia di San Donato Milanese ,hanno trovato ,
tre corpi senza vita.

Sul posto c’erano infatti i cadaveri del 70enne, della moglie 41enne, di origini filippine ,e della figlia della coppia, di soli 15 anni.

Secondo i carabinieri intervenuti,
sul luogo della tragedia ,
vi sono pochi dubbi sulla ricostruzione.

Si tratterebbe ,infatti di un doppio omicidio, commesso dal 70enne,
che si è poi suicidato , con una, pistola detenuta irregolarmente.

Oltre ai carabinieri di San Donato ,
sono giunti sul luogo ,anche quelli ,
del Nucleo Investigativo di Milano,
e il magistrato di turno della Procura della Repubblica di Lodi,
competente per le indagini.

L’autore dell’omicidio-suicidio ,
avrebbe anche lasciato,
un testo per ‘motivare’
il suo gesto.

La famiglia, stando a prime indagini, attraversava un periodo di difficoltà economiche .

Il 70enne, con vecchi precedenti, sarebbe stato afflitto ,
da problemi psichiatri, anche se non accertati da specialisti ,
o servizi sociali.

Uccide moglie e figlia 15enne, poi si spara dopo aver chiamato il 118: “Ora mi tolgo la vita”