Telefono in carica appoggiato sulla vasca: ragazzina di 13 anni muore fulminata

sei in  Esteri

2 mesi fa - 4 Dicembre 2021

È stato un drammatico incidente domestico , a causare la morte di Celestine, 13 anni, a Mâcon in Saona,
e Loira, un dipartimento francese della regione Borgogna-Franca Contea. 

Sabato 29 novembre, due adolescenti
sono state colpite ,da una forte scarica elettrica proveniente ,da un cellulare mentre erano in un bagno.

Il telefono era in carica appoggiato sul bordo della vasca. 

Se una delle due adolescenti è stata dimessa martedì dall’ospedale della città, Célestine è stata invece ricoverata d’urgenza a Lione. 

Secondo le informazioni del quotidiano locale, Le Journal de Saône-et-Loire , la giovane è morta.

Gli agenti di polizia ,della squadra anticrimine ,avevano cercato di rianimare la ragazza che era in arresto cardiorespiratorio. 

I vigili del fuoco, sono intervenuti e hanno portato la vittima in ospedale. 

«È stato un banale incidente, ma dalle conseguenze terribilmente gravi» , ha detto giovedì,la madre della giovane, mentre vagava, disperata nei corridoi dell’ospedale.

Secondo l’Osservatorio nazionale
della sicurezza elettrica,
ogni anno in Francia ,si registrano
40 decessi per folgorazione e circa 3.000 elettrificazioni (scosse elettriche senza conseguenze mortali). 

In un messaggio di prevenzione,
la Direzione generale per la concorrenza, i consumi e il controllo delle frodi.

Ha raccomandato, in particolare
di caricare i dispositivi elettronici, all’esterno di ambienti umidi, e di non utilizzare un dispositivo elettrico collegato nella vasca da bagno,
o nella doccia alla rete, compresi i dispositivi impermeabile.

Telefono in carica appoggiato sulla vasca: ragazzina di 13 anni muore fulminata
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Esteri Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST cronaca