Rissa nel Casertano finisce in tragedia: pugile di 18 anni muore accoltellato nella movida

Gennaro Leone ucciso a coltellate in una rissa a Caserta, era una promessa della boxe
sei in  Cronaca nera

3 mesi fa - 29 Agosto 2021

Una rissa ,tra giovani ,nella notte in via Vico a Caserta , è finita in tragedia.

Un pugile di 18 anni, Gennaro Leone,
di San Marco Evangelista, è stato ferito a morte, con una coltellata.

Il decesso ,poco dopo ,il ricovero all’ospedale Sant’Anna ,e San Sebastiano, di Caserta.

Il ragazzo, ferito alla gamba,
ha perso molto sangue.

La vittime frequentava una società sportiva di Caserta.

I carabinieri sono sulle tracce ,
di due giovani ,che avrebbero partecipato ,alla rissa,
scatenando il panico tra la folla.

Lo choc nelle vie del centro,
da anni ormai ,in balia ,
della movida nei fine settimana.

Mai però a Caserta, si era arrivati ,
a tanto.

Aveva da poco compiuto ,18 anni ,
Gennaro Leone.

Il ragazzo ,rimasto ucciso ,in una rissa avvenuta sabato notte a Caserta, tra via Roma e vico Trieste.

Originario di San Marco Evangelista,
era ritenuto ,una vera e ,
propria promessa della boxe.

La notizia, della morte ,di Gennaro Leone, ha sconvolto ,la comunità casertana, in tanti conoscevano il ragazzo.

Tantissimi i messaggi di cordoglio,
sui social per ricordarlo.

Tre le comunità in lutto:
San Marco dove risiedeva, San Nicola, città d’origine della famiglia, e Caserta.

Qui, frequentava la palestra ,
con la quale aveva ,anche gareggiato ,
in categorie giovanili ,
ottenendo ottimi risultati.

Era considerato, una promessa ,
della boxe provinciale e non solo.

Rissa nel Casertano finisce in tragedia:  pugile di 18 anni muore accoltellato nella movida