Ospedale Cardarelli, chiude il pronto soccorso: troppi pazienti sulla barelle

sei in  Attualità

3 settimane fa - 13 Novembre 2021

Un’emergenza divenuta quasi cronaca. così la definisce .

La denuncia già ieri, oggi un atto dovuto.

I fatti

È successo ieri, a Napoli,
ed è stata la conseguenza di un’emergenza divenuta quasi cronica.

Nel presidio collinare, dove il sovraffollamento di barelle ,
sta intralciando sempre più ,
l’assistenza ordinaria.

“Non c’è posto e la struttura è talmente satura ,che dopo il blocco dei ricoveri, e delle attività chirurgiche programmate.

È arrivato lo stop per le ambulanze del 118 che, ieri, sono state direzionate verso altri ospedali.

Il blocco del pronto soccorso è stato causato dalle stesse ragioni che, lo scorso 4 ottobre, comportarono un provvedimento identico”.

Nel provvedimento, che dispone il temporaneo blocco del pronto soccorso ,
ad esclusione dei pazienti in codice rosso.

I vertici del Cardarelli sottolineano, come tale blocco incida inevitabilmente sulla rete dell’emergenza.

In pratica, eventuali ambulanze indirizzate al pronto soccorso ,
non potranno sbarellare rischiando il blocco di esercizio delle stesse.

Si legge nella nota che ieri annunciava, un possibile blocco della rete del 118, (fatta sempre eccezione per i codici rossi).

A far scattare la miccia, ieri pomeriggio, potrebbe essere stato,
un trasferimento di un ammalato,
da un presidio nella provincia ,
di Napoli.

Ospedale Cardarelli, chiude il pronto soccorso: troppi pazienti sulla barelle
TEMI DI QUESTO POST cronaca