La rinascita di Nino D’Angelo dopo il periodo buio ora finalmente è felice : “I miei nipoti sono i miei antidepressivi”

"Ho conosciuto la depressione, sono stato fermo 4 anni, non avevo più voglia di fare niente"
sei in  Spettacolo

2 mesi fa - 17 Ottobre 2021

Nino D’Angelo, si è raccontato a Domenica In, con Mara Venier.

Nino D’Angelo è un poeta che non sa parlare, per parafrasare il suo ultimo progetto, diviso tra l’autobiografia pubblicata da Baldini + Castoldi, e da un album di inediti ,in cui il cantautore napoletano ripercorre ,
la sua vita e i temi che gli stanno più a cuore.

Dagli esordi al periodo di grande depressione vissuto ,dopo la scomparsa dei genitori.
Nino D’Angelo ha scritto ,una emozionante canzone per il padre:

“Mi son messo a scrivere, mia moglie mi vide piangere…”.

Nel 2002, in una puntata di Domenica In il cantante raccontò della sua depressione dopo la morte dei genitori, a distanza di 11 mesi l’uno dall’altro.

“Tutto quello che avevo aveva spento tutto quello che non avevo”, ha commentato.

“Oggi sto meglio, ho avuto 4 nipoti,
uno più bello dell’altro! Altro che antidepressivo!”, ha proseguito.

Dopo due anni di silenzio, Nino D’Angelo è tornato in pista, ospite di Domenica In. Nino ha ammesso di aver avuto tanta paura.

Il periodo di chiusura è coinciso ,
con un momento di crisi esistenziale ,
del cantante che è caduto nella depressione.

Nino Ospite a Domenica In, ci ha commosso , ma ci ha anche dato , quella forza ,che un po’ tutti noi ,abbiamo perso con la pandemia.

Ha parlato di una vita difficile, la sua infanzia povera, l’ amore smisurato per la sua cara mamma .

Una sua zia che lo ama a dismisura.
Nino, dopo la morte della madre ha avuto ,il classico “black out” mentale .

La depressione ha preso il sopravvento, lui ormai non vedeva neanche più i suoi figli, perché annebbiato ,da quello stato mentale, che ahimè, fa’ si che tu non veda altro che buio.

Un giorno suo figlio, piccolino si mette un suo vestito e quando lui lo vede, il figlio , oggi uomo, gli dice : PAPÀ TU DEVI RITORNARE COSÌ.

Nino ha anche parlato del disagio dei giovani di Scampia, che gli hanno fatto un murales, ha detto che bisogna aiutarli e non abbandonarli.

Sapete perché Nino è amato da tutti?
Perché lui non ha mai dimenticato le sue origini e non ha mai snobbato nessuno.

La rinascita di Nino D’Angelo dopo il periodo buio ora finalmente è felice : “I miei nipoti sono i miei antidepressivi”
TEMI DI QUESTO POST primo piano