Jenny 27 anni uccisa a colpi di pistola in pieno volto. Era appena uscita dal panificio dove lavorava

Lascia una bimba di appena un anno
sei in  Cronaca nera

2 mesi fa - 11 Dicembre 2021

Giovanna Cantarero ,aveva 27 anni,
e una figlia di appena un anno e mezzo, da crescere.

È stata ammazzata ieri ,a tarda sera all’uscita ,dalla panetteria-pasticceria, in cui lavorava, nella frazione Lineri di Misterbianco,
alle porte di Catania.

I testimoni ,riferiscono di diversi colpi di pistola ,sentiti nella strada, semi-deserta anche perché a quell’ora, erano le 2.30, pioveva a dirotto.

Un colpo ha raggiunto la giovane donna alla testa, uccidendola su colpo.

Quando l’ambulanza del 118,
chiamata da qualcuno del rione,
è arrivata in via Salvatore Allende angolo via Alfred Nobel, non c’era più nulla da fare.

I sanitari ,hanno coperto il cadavere con una coperta termica.

Accanto è rimasto il sacchetto,
con il pane che la giovane, che tutti chiamavano Jenny, avrebbe dovuto portare a casa.

Chi è stato e perché .

È il lavoro degli investigatori,
dei carabinieri del comando provinciale di Catania.

Coordinati dalla procura,
che nella notte ,hanno ascoltato
parenti e amici della vittima.

E alcuni residenti della zona, alla periferia ovest di Catania,
per cercare di dare un volto all’assassino.

Un movente al delitto ,che al momento appare come l’ennesimo femminicidio.

Il quarto negli ultimi quattro mesi,
in provincia di Catania.

I carabinieri del Sis, hanno effettuato numerosi rilievi ,e cercato elementi utili per l’inchiesta.

Non si tralascia alcuna pista
ma è concentrata sulla vita privata di Jenny, che viveva con la figlia nella stessa zona, ma non con il padre
della bambina.

In strada, sotto la pioggia,
e davanti a quella coperta termica dorata, il dolore dei parenti arrivati pochi minuti dopo l’omicidio.

E rimasti dietro le transenne per ore, increduli per quella sorte terribile, toccata alla loro Jenny,
in una sera di pioggia.

Jenny 27 anni uccisa a colpi di pistola in pieno volto. Era appena uscita dal panificio dove lavorava
TEMI DI QUESTO POST cronaca femminicidio primo piano