Il supermarket degli orrori: vendeva roba scaduta nel 2018. Sequestrati 100 kg di alimenti

sei in  Cronaca

2 mesi fa - 14 Dicembre 2021

Oltre, un quintale di cibo sequestrato, dai carabinieri ,all’interno di un supermercato di Striano.

Nel quale, hanno trovato perfino prodotti scaduti nel 2018 ,e dunque pericolosi per la salute dei consumatori.

Una vasta operazione, come da sempre
in vista delle festività, ha portato alla scoperta di un vero e proprio supermercato degli orrori.

Alimenti senza tracciabilità, di origine sconosciuta, e perfino scaduta da oltre tre anni.

L’operazione ha riguardato un supermercato di Striano, nel Napoletano.

I carabinieri della stazione forestale, di Roccarainola, hanno fatto le verifiche del caso sulla merce venduta all’interno, ed hanno scoperto di tutto.

In primis, carni bianche e rosse, latticini e prodotti ortofrutticoli privi di tracciabilità, e dunque potenzialmente pericoloso ,per i consumatori.

Ma il peggio è arrivato dopo: formaggi, prodotti sott’olio, biscotti e dolciumi regolarmente in vendita negli scaffali,
e nel banco frigo che erano scaduti alcuni da “poco tempo”, altri addirittura dal 2018.

Alimenti che avrebbero costituito un rischio serio per la salute degli acquirenti.

Tutta la merce, oltre cento chili in totale, è stata posta sotto sequestro.

Nel retrobottega, scoperte anche due gabbie con cardellini all’interno.

Cardellini che costituiscono fauna selvatica protetta e di dubbia provenienza, che venivano tenuti dunque illegalmente.

Anche loro sono stati sequestrati e affidati al personale veterinario, dell’Asl competente.

Alla fine per il titolare è scattata
una maxi multa ,di 4mila euro, per il cibo, oltre ad una denuncia per detenzione illegale di fauna selvatica protetta.

Il supermarket degli orrori: vendeva roba scaduta nel 2018. Sequestrati 100 kg di alimenti
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST primo piano