Ictus dopo la partita di calcetto tra amici, Valentino muore dopo 23 anni di coma

Era l’8 settembre del 1998 quando dopo una partita a calcetto con gli amici Valentino Lubian ha accusato un malore che lo ha ridotto in stato vegetativo.
sei in  Cronaca

4 mesi fa - 10 Agosto 2021

Il 48enne di Fontaniva, in provincia di Padova, si è spento per sempre,il giorno prima del suo compleanno, dopo 23 anni di coma ,mentre era ricoverato in un centro specializzato.

Era l’8 settembre del 1998, quando ,
dopo una partita a calcetto ,con gli amici ,Valentino Lubian ,ha accusato ,
un malore, che lo ha ridotto in stato vegetativo.

Doveva essere una normale partitella ,
di calcetto tra amici ventenni,
ma da quel tragico giorno ,di 23 anni fa.

Quando poco dopo ,quella rincorsa ,
al pallone nel campetto ,un ictus ,
lo ha colpito.

La vita di , Valentino Lubian è cambiata per sempre, e con lui quella dei suoi genitori e familiari.

Quel malore, lo ha costretto al coma,
e poi, a uno stato vegetativo ,
che si è interrotto ,solo domenica scorsa ,quando Valentino ,ha esalato,
il suo ultimo respiro.

Il 48enne di Fontaniva, in provincia di Padova, si è spento per sempre il giorno prima del suo compleanno a, causa di un arresto cardiaco ,mentre era ricoverato in un centro specializzato, all’interno di residenza ,per anziani di Cittadella.

In quel centro, ci era arrivato ,
solo pochi anni fa ,dopo due decenni ,
di cure domiciliari costanti ,
durante le quali ,la famiglia ,
non lo ha mai lasciato solo.

Da quel tragico giorno ,dell’8 settembre del 1998 ,quando Valentino ,aveva solo 26 anni, infatti, i genitori e i fratelli, hanno sempre sperato ,
pur sapendo ,che i medici non gli avevano dato molte possibilità .

Quando è tornato a casa dall’ospedale, si sono, presi cura ,di lui ogni ora ,
di ogni giorno ,allestendo, nella loro casa una stanza apposita, dandosi il cambio costantemente.

“I sanitari ci avevano dato pochissime speranze di vita ,ma dopo una decina,
di giorni ,Valentino ha cominciato ,
a respirare autonomamente ,ed è iniziata la ripresa.

Ma i danni ,dall’assenza di ossigeno, hanno causato deficit irreversibili,
la condizione ,era di stato vegetativo” ha raccontato la sorella .

Dopo due decenni ,e con i genitori
molto anziani, è arrivata la sofferta scelta, di portare Valentino ,
in un centro specializzato, quando tutti hanno capito ,che l’assistenza ,
in casa non era più possibile.

I funerali di Valentino si terranno domani alle 10 , nel Duomo di Fontaniva, dopo l’arrivo del feretro
dal Centro residenziale.

Ictus dopo la partita di calcetto tra amici, Valentino muore dopo 23 anni di coma
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST