Gigantesco asteroide in avvicinamento alla Terra: è un colosso di 1,4 chilometri

Col suo diametro di 1,4 chilometri , è più grande del 99% degli asteroidi che sfrecciano attorno alla Terra.
sei in  Attualità

4 mesi fa - 20 Agosto 2021

Il colossale asteroide ,
“2016AJ193” classificato ,
dalla NASA ,come potenzialmente pericoloso, si sta avvicinando ,
alla Terra.

Sabato 21 agosto ,compirà il suo passaggio ravvicinato, a una distanza ,
di 3,4 milioni di chilometri, che non comporta alcun rischio di impatto.

L’oggetto è stato scoperto solo 5 anni fa.

Col suo diametro di 1,4 chilometri ,
è più grande del 99% degli asteroidi che sfrecciano attorno alla Terra.

Si tratta del “sasso spaziale” ,
di classe Apollo ,chiamato 2016AJ193, che compirà ,il suo passaggio ravvicinato sabato 21 agosto, alle ore 15:10 (TBD).

Fortunatamente ,non c’è alcun ,
rischio di impatto, col nostro pianeta, poiché ,secondo i calcoli degli scienziati transiterà a 3,4 milioni ,
di chilometri dalla superficie terrestre.

È circa nove ,volte la distanza,
media che ci separa dalla Luna,
che orbita ,mediamente a 384mila chilometri.

Sebbene si tratti, di una distanza assolutamente sicura, si tratta ,
di un sorvolo piuttosto vicino ,
per un colosso del genere.

Secondo le misurazioni del telescopio, spaziale della NASA NEOWISE ,
e dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), 2016AJ193 ,ha un diametro stimato compreso ,tra 1,3 ,e 1,4 chilometri.

Ciò significa, che è più grande,
del 99 percento ,degli oggetti ,
che normalmente “sfrecciano” ,
attorno al nostro pianeta.

È classificato come potenzialmente pericoloso poiché, in base ai criteri internazionali, ha un diametro uguale ,
o superiore a 150 metri.

Inoltre ,presenta una distanza ,
minima all’intersezione dell’orbita (MOID) ,con la Terra minore di 0,05 Unità Astronomiche, pari a 7,5 milioni di chilometri.

Una Unità Astronomica (UA), equivale alla distanza ,che separa ,
il nostro pianeta dal Sole,
ovvero circa 152 milioni di chilometri.

Se un oggetto di queste dimensioni dovesse colpire ,la Terra, provocherebbe danni catastrofici ,a livello regionale o persino nazionale.

Basti pensare che chicxulub,
l’asteroide che provocò ,l’estinzione dei dinosauri ,non aviani 66 milioni ,
di anni fa, alla fine del Cretaceo, aveva un diametro stimato di una decina di chilometri.

Furono sufficienti ,per creare ,
mostruose onde di tsunami ,
alte 1,5 chilometri ,e devastazioni ,
fino alla parte opposta del globo, (colpì nei pressi dell’attuale golfo del Messico).

Soprattutto, sollevò nubi di polveri,
e detriti ,che oscurarono ,
il Sole per anni, condannando ,
alla morte ,un numero enorme ,
di piante e animali sopravvissuti ,
al catastrofico impatto.

Gigantesco asteroide in avvicinamento alla Terra: è un colosso di 1,4 chilometri
TEMI DI QUESTO POST