Fine del caldo: break estivo il 17-18 agosto. Temporali, grandine e calo termico

Decisa rottura stagionale dopo il Ferragosto secondo il modello europeo, fresco e instabilità
di  Jennifer Pagano
1 mese fa - 12 Agosto 2021

L’estesa bolla africana ,continuerà ,
a sostenere ,la forte ondata ,
di calore sull’Europa meridionale,
e Nord Africa, portando valori massimi da record.

In Tunisia, si sono difatti, raggiunti, i 49°C a Tunisi, un valore mai rilevato per la capitale, in Sicilia 47°C a Lentini, 46,7°C a Paterno’, fino a 44°C in Sardegna, 43°C in Calabria.

In Europa, il primato del caldo,
resta ancora ancorato ,alla Grecia,
con 48°C ,raggiunti nei pressi,
di Atene nel 1977, mentre quello di 48,5°C di Catenanuova ,dell’agosto 1999 non è omologato WMO.

Brutte notizie però, perché avremo ancora tempo ,(i giorni che ci condurranno al Ferragosto), ove potremo ritoccare, i record assoluti ,
a livello continentale.

Fine del grande caldo: le ultime novità

Ieri, martedì 11 agosto,sono giunte notizie interessanti, dal nostro modello europeo, e run dopo run, le conferme ,non mancano ,innalzando le probabilità, per la fine ,della lunghissima ,
parentesi rovente africana.

Emergono difatti aggiornamenti che vedono un netto break stagionale,
con una saccatura atlantica ,
in discesa dai quadranti nord orientali, nel periodo 18-19 Agosto.

Secondo la previsione di ieri mattina, dopo un primo ,rapido passaggio,
dopo Ferragosto, arriverebbe, una seconda perturbazione ,seguita da aria piuttosto fresca.

Tale da garantire, un sensibile,
calo dei valori termici ovunque,
con temperature ,da maglietta a fine giornata ,ed al primo mattino sui settori adriatici!!

Ferragosto di fuoco

Il gran caldo, quindi, caratterizzerà profondamente anche il quadro meteorologico del Ferragosto, sempre accompagnato da cieli , in prevalenza sereni, o poco nuvolosi con al più qualche velatura di passaggio.

Le temperature in libera atmosfera risulteranno veramente altissime,
fino a + 30, il che si potrà tradurre potenzialmente ,in massime, prossimi ,
ai 45-47 gradi al suolo, valori davvero eccezionali.

Ricordiamo che superare i 40 è ,
una eccezione ,in qualsiasi area italiana ,e invece ,in questa estate 2021 ,sta diventando letteralmente la regola.

Un anticiclone ,così coriaceo, e deciso nel suo intento ,potrebbe far presagire, il peggio, anche se tuttavia come ricordato, le odierne proiezioni del modello europeo ,lasciano intravedere più di una possibilità fresca , già per la metà della prossima settimana.

Insomma, sembra scongiurata un’ondata di caldo monster stile 2003.

Appuntamento quindi per martedì 17, quando ,è prevista l’irruzione sull’Italia ,di venti più freschi.

Un cambio della circolazione, che favorirà la formazione di fenomeni temporaleschi ,(al momento accompagnati da precipitazioni modeste) e, soprattutto, una generale flessione delle temperature, con un deciso ,
calo dei tassi di umidità.

Una bella rinfrescata che, partendo dal Nord, si estenderà gradualmente ,
anche sul resto d’Italia, portando gradualmente, un caldo accettabile entro i ranghi stagionali.

Fine del caldo: break estivo il 17-18 agosto. Temporali, grandine e calo termico
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Meteo Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST meteo primo piano