È giallo sulla farmacista trovata senza vita in casa . Il mistero di lividi sul collo. Lo strano suicidio dello zio

Il compagno di Serena in lacrime: «Ho cercato di salvarla, ma era già troppo tardi»
sei in  Cronaca nera

3 mesi fa - 27 Agosto 2021

Morte dai contorni ,ancora poco ,
chiari in una palazzina ,in via Ponchini.

Serena Fasan, farmacista,
era mamma di un bimbo di due anni.

Il corpo ,rinvenuto dal compagno, sentito ,a lungo ,dai militari dell’Arma.

Il piccolo dormiva ,
nella stanza accanto.

Sul corpo ,di Serena,
sarà eseguita l’autopsia.

Non è ancora stato fissato, il giorno ,
ma la Procura ,sarebbe orientata,
per questa strada.

L’esame cadaverico esterno, eseguito ,
sul corpo della 37enne.

Farmacista di Castelfranco, trovata ,
ieri senza vita, non ha dato certezze ,
in questo senso.

Non ci sarebbero ,state tracce di particolare violenza, tuttavia,
ci sarebbero ,dei segni ,poco chiari ,
sul collo, ed è per questo ,
che la Procura ,vuole capire nel dettaglio ,cos’è accaduto ,
ieri nella sua abitazione.

La donna è stata trovata ieri senza vita verso le 18.30 ,dal suo compagno.

Nell’altra stanza dormiva,
il figlioletto Ettore, due anni.

Sulla vicenda ,c’è il massimo riserbo ,
da parte delle forze dell’ordine.

Tuttavia in città, però in ,
queste ore ,non si sta parlando d’altro.

Lo strano suicidio dello zio

Nella notte uno zio della donna,
55 anni, si è tolto la vita,
gettandosi dal ponte , sul torrente Astego, in comune di Pieve del Grappa, in passato ,teatro di diversi suicidi.

Il corpo ,senza vita ,era stato ritrovato verso le 3 di oggi, di giovedì.

Il compagno di Silvia, molto noto in città perché ,è titolare del pub ,
“Ai do gati”, ha subito chiamato ,
il 118, pensando da prima,
a un malore.

I sanitari giunti, sul posto ,
non hanno potuto ,fare altro ,che constatare ,il decesso della donna.

Le cause del decesso ,però,
sono parse ,poco chiare.

E dal Suem ,sono state allertate ,
le forze dell’ordine ,per chiarire,
se la morte ,di Serena ,
sia riconducibile, a ragioni diverse ,
da quelle di un malore fatale.

Sul posto i Carabinieri del nucleo investigativo ,di Castelfranco Veneto.

Alle finestre ,le forze dell’ordine ,
non avrebbero trovato ,alcun segno ,
di effrazione, né sarebbero, stati notati ,segni di violenza, sul corpo.

In casa ,non sono ,state trovate sostanze ,correlate all’episodio.

I rilievi ,sono proseguiti ,
fin nel cuore della notte, alla presenza del pubblico ministero ,Mara De Donà ,
e del comandante provinciale ,
dell’Arma dei carabinieri,
Gianfilippo Magro.

A questo punto ,potrebbe essere l’autopsia ,a chiarire ,
le cause del decesso.

Da questa notte ,la salma,
è stata trasferita in ospedale ,
a Treviso, a disposizione ,
dell’autorità giudiziaria.

È giallo sulla farmacista trovata senza vita in casa . Il mistero di lividi sul collo. Lo strano suicidio dello zio
TEMI DI QUESTO POST primo piano tragedia