Due gemellini di un anno muoiono in un’auto: lasciati per oltre 9 ore fuori dall’asilo nido

La tragedia è avvenuta all’esterno di un asilo
sei in  Esteri

3 mesi fa - 8 Settembre 2021

Due fratellini, di neanche due anni, sono stati trovati morti, dopo essere stati lasciati, in un’auto ,
per oltre 9 ore .

Fuori ad un asilo nido ,
della Carolina del Sud, negli Stati Uniti d’America.

I gemelli monozigoti ,Bryson e Brayden McDaniel, di 20 mesi, sono stati rinvenuti ,privi di vita ,
da uno dei loro genitori ,
quando sono arrivati ​​all’asilo,
secondo WSPA News.

Sul posto ,sono stati subito chiamati,
i servizi di emergenza sanitaria,
ma, per entrambi i neonati ,
era ormai tardi: sono stati dichiarati morti sul posto.

Stando alle ricostruzioni dei media americani, i piccoli sarebbero stati, messi in macchina ,intorno alle 7:30 ,
di quella stessa mattina.

Come confermato ,anche dal coroner, Naida Rutherford, fa sapere l’emittente News 4.

Quando gli agenti, sono arrivati, ​​
sulla scena, all’esterno della struttura, la Sunshine House.

Hanno trovato ,uno dei finestrini dell’auto ,rotto.

La prima ipotesi ,è che Bryson ,
e Brayden siano stati vittima di ipertermia.

Condizione patologica ,dell’organismo umano ,caratterizzata da un forte aumento della temperatura corporea.

Probabilmente, sarà l’autopsia sui due corpicini, a sciogliere ,
i dubbi residui.

Il medico legale, ha aggiunto ,
che ulteriori indagini ,
hanno mostrato che i gemelli,
erano ben accuditi ,dalla loro famiglia e non presentavano alcun segno di abuso.

Quando è stato chiesto se ,
i genitori possano aver dimenticato ,
i gemelli in macchina, Rutherford ha risposto:

“Risponderemo presto a questa domande, ora abbiamo due genitori davvero sconvolti”.

Gli agenti hanno spiegato ,
che in questo momento  ,
non è chiaro, se ci sia un coinvolgimento da parte dello staff dell’asilo nido.

Non sono state presentate accuse ,
per la duplice tragedia.

Due gemellini di un anno muoiono in un’auto: lasciati per oltre 9 ore fuori dall’asilo nido
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Esteri Condividi adesso