Austria ritorna l’incubo lockdown : da domani chi non è vaccinato non può uscire di casa

La misura riguarda tutti gli austriaci con più di 12 anni. Sanzioni durissime:multe da 1.450 euro sino all'arresto
sei in  Politica

2 settimane fa - 14 Novembre 2021

Il governo di Vienna, ha varato ufficialmente il lockdown totale ,
per i non vaccinati, già in vigore in Alta Austria e a Salisburgo, sull’intero territorio nazionale.

La misura ,che riguarda circa,
2 milioni degli 8,9 milioni di austriaci, è stata annunciata oggi,
al termine di un incontro ,
tra l’esecutivo federale e i premier dei Länder.

Entrerà in vigore lunedì 15 novembre,
e durerà almeno 10 giorni.

Chi ha più di 12 anni, e non è pienamente immunizzato ,potrà uscire soltanto per andare al lavoro,
fare la spesa o fare «due passi» ,
come ha spiegato ,il cancelliere Alexander Schallenberg.

«Dobbiamo alzare la percentuale di vaccinati», ha detto,
«è vergognosamente bassa».

I controlli saranno a campione:
«Non siamo uno Stato di polizia ,
e non possiamo, né vogliamo controllare ogni angolo di strada», ha detto Schallenberg, che, ha però assicurato oggi, che i controlli da parte delle forze dell’ordine saranno «accurati».

Già dallo scorso lunedì, in Austria è in vigore la regola 2G, (ammissione soltanto se vaccinati o guariti),
per i turisti che vogliono entrare nel Paese, le manifestazioni e lo sport.

La situazione rimane estremamente grave. Ieri ci sono stati 13.152 nuovi contagi, quasi 1500 in più in un solo giorno.

Ma è il ritmo dei nuovi casi a essere infernale: 775 ogni 100 mila abitanti in una settimana, il triplo della Germania.

l’Austria ha uno dei più bassi tassi di vaccinazione in Europa: appena il 65% della popolazione h,a ricevuto la doppia dose, mentre il 67,8% ,ne ha avuto almeno una.

A soffiare sul fuoco dello scetticismo, nei confronti dei vaccini è il Partito della Libertà, di estrema destra: il terzo, in Parlamento.

Secondo informazioni della rete televisiva ORF, a partire da lunedì, dovrebbe iniziare un progetto pilota ,
di vaccinazione dei bambini tra 5 e 11 anni.

Sarà limitato alla città di Vienna e riguarderà 200 piccoli al giorno, ai quali verrà somministrata una dose del vaccino Pfizer/BioNTech.

Le regole già in vigore

Fino a oggi, in base alle regole ,
ai «no vax» era già di fatto vietato entrare e consumare nei ristoranti,
nei bar, nelle tipiche konditorei (pasticcerie).

Soggiornare in tutte le tipologie ,
delle strutture ricettive, entrare nelle «bolle» ,della movida, e in luoghi dove vengono erogati servizi per la cura della persona (parrucchiere, estetiste, barbieri e centri massaggi).

Stessa regola, vale anche per gli eventi culturali e sportivi con 25 o più persone, nonché per gli impianti di risalita sciistici.

A partire dal 6 dicembre,
è in programma poi il cambio della durata del green pass.

Il quale, varrà per nove mesi ,
dopo la seconda vaccinazione,
e potrà essere prolungato solo con la terza dose.

Austria ritorna l’incubo lockdown : da domani chi non è vaccinato non può uscire di casa
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Politica Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST austria coronavirus primo piano