Antonio Natale: sono in corso gli accertamenti sul corpo ritrovato . Fondamentali dei tatuaggi

sei in  Cronaca nera

2 mesi fa - 18 Ottobre 2021

Un cadavere è stato ritrovato nelle campagne di Caivano, in provincia di Napoli, nei pressi del campo rom, nel pomeriggio di oggi, 18 ottobre.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri con la Scientifica,
sono in corso accertamenti ,
per risalire all’identità.

Sulla questione il Comando Provinciale mantiene il più stretto riserbo.

Al momento non ci sono conferme,
ma l’ipotesi che trapela, è quella che potrebbe essere il corpo di Antonio Natale, il 22enne del Parco Verde scomparso nel nulla il 4 ottobre scorso.

Sul posto anche l’autorità giudiziaria.

L’ipotesi più concreta sarebbe stata la scomparsa dei soldi derivanti da una partita di droga di cui Antonio si sarebbe impossessato e per questo punito. Ancora ricercate due persone.

A parlare nella trasmissione La Radiazza di Gianni Simioli a radio Marte sono il fratello e la sorella di Antonio. 

“Chiamò la mamma quel giorno della scomparsa e disse al telefono che era con il suo amico Domenico.

Il tono con cui lo disse era abbastanza preoccupante.

Inoltre oltre a Domenico c’erano anche lo zio ed il cugino, due persone che al momento risultano irreperibili.

Invece questo suo amico Domenico è stato dalla polizia ed ha raccontato diverse versioni.

Siamo molto preoccupati, anche perchè Antonio ultimamente frequentava brutta gente, persone dedite allo spaccio, ed infatti nostra madre voleva denunciarlo.

Lui ha sempre fatto il pizzaiolo, ha lavorato all’estero ma da quando era tornato a Caivano aveva iniziato a frequentare brutte compagnie”. 

I familiari parlano inoltre di un dettaglio.

“L’auto di questo Domenico al ritorno dal giro da Napoli mostrava segni evidenti di un incidente stradale.

In poco tempo l’ha fatta riparare, come se dovesse nascondere qualcosa.

Poi lo zio ed il cugino sono spariti nel nulla.

Domenico ha detto che al ritorno del giro a Napoli hanno lasciato Antonio al Bronx di Caivano, ma è una zona desolata e buia, nostro fratello non si sarebbe mai fatto lasciare lì.

Temiamo per la sua vita, chi sa qualcosa parli”, dicono i familiari di Antonio che vogliono organizzare anche una fiaccolata contro lo spaccio di droga nel parco Verde.

Il 22enne ,sarebbe stato freddato lunedì 4 ottobre ,e poi il cadavere nascosto nelle campagne attorno ai regi lagni.

Il condizionale è d’obbligo ma lo scenario investigativo di questa vicenda si sta delineando ora dopo ora.

In questi ultimi minuti si è sparsa la voce del ritrovamento di un cadavere nelle campagne di Caivano, a quanto pare si tratta di Antonio.

Sul posto c’è la Scientifica.

Antonio Natale: sono in corso gli accertamenti sul corpo ritrovato . Fondamentali dei tatuaggi
TEMI DI QUESTO POST primo piano