Abusa del figlio di 4 mesi, sequestrato e picchiato dai detenuti con scatole di tonno per due ore

Abusa del figlio di 4 mesi, sequestrato e picchiato dai detenuti con scatole di tonno per due ore

5 Maggio 2022

Condividi

Orribile episodio di violenza in un penitenziario inglese del Kent ,
dove un detenuto è stato sequestrato dagli altri carcerati e picchiato con scatole di tonno per due ore.

Vittima dell’aggressione è Anthony Smith, che sta scontando una condanna
a 10 anni di carcere .

Per aver abusato e picchiato selvaggiamente il figlio Tony
di appena 4 mesi fino a fargli perdere entrambe le gambe.

Secondo quanto ricostruito dalle autorità locali, due detenuti di 31 e 36 anni hanno spinto Smith nella sua cella subito dopo aver preso la colazione e lo hanno sequestrato e picchiato.

La coppia, dopo averlo legato al letto della sua cella, lo hanno colpito ripetutamente con le armi improvvisate, scatolette di tonno chiuse nei calzini, ferendolo gravemente.

Durante l’attacco i detenuti hanno gridato che Smith avrebbe dovuto
perdere le gambe e hanno minacciato di “tagliargli le gambe”.

Un chiaro un riferimento alla violenza che ha inflitto a suo figlio.

In realtà ,pare che i due inizialmente non sapessero dei crimini di Smith
fino a quando un altro detenuto non ha gridato loro chi fosse.

Il loro intento era quello di avere un ostaggio per chiedere un trasferimento
e per questo si erano barricati nella cella.

I due attendevano l’appello dopo una pena a 10 anni di reclusione ciascuno per gravi violenze e rapine a mano armata.

Smith, che ora ha 51 anni, ha subito gravi lesioni, ha perso 12 denti e ha avuto bisogno di cure ospedaliere per fratture e lividi multipli.

Smith sta scontando una pena di 10 anni per crudeltà su minori dopo che lui e la sua fidanzata Jody Simpson hanno abusato del figlio quando aveva solo quattro mesi.

Nel loro appartamento a Maidstone,
nel Kent, nel 2014.

Tony, che ora ha sette anni, ha subito lesioni così gravi che hanno costretto i chirurghi ad amputare entrambe le gambe al ginocchio.

Da allora il piccolo Tony ha imparato a camminare su gambe protesiche e durante il lockdown ha raccolto più di 1,5 milioni di sterline ,per il servizio sanitario e l’ospedale che gli ha salvato la vita.

La sua campagna con la madre adottiva
ha anche portato a una recente modifica della legge che potrebbe aumentare la pena per i casi come il suo.

Cronaca nera

Strage all’asilo : “Errore umano, marcia tolta inavvertitamente” Giovane papà muore incastrato nel cassonetto degli abiti usati : cercava degli abiti per la figlioletta
leggi articoli di  Cronaca nera
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca nera
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin

Jennifer Pagano

TEMI DI QUESTO POST bimbo Cronaca nera primo piano stupro violenza