Matteo Bassetti da moralizzatore a festaiolo. La virostar nella bufera:” Poi vuole il lockdown per i no vax?”

sei in  Gossip

4 settimane fa - 9 Novembre 2021

Polemica sul comportamento di Matteo Bassetti, un volto che abbiamo imparato a conoscere in tutte le salse da quando è scoppiata la pandemia di Covid. Il Direttore Clinica Malattie Infettive Ospedale Policlinico

San Martino di Genova ha pubblicato lo scorso 28 ottobre, riferisce ilprimatonazionale.it, una storia su Instagram che lo ritrae festeggiante con alcuni amici. Nello scatto l’infettivologo e gli altri presenti sono tutti

senza mascherina e senza rispettare alcuna norma di distanziamento. Bassetti nella foto mostra la sua particolare maglietta, che presenta sulla schiena la scritta “Bassetti, Corona busters”, con un logo che si rifà al

famoso film Ghostbuster, gli acchiappafantasmi.

La maglia del medico genovese mette quindi in risalto la sua battaglia sul Covid, ma il sito lo attacca per il suo comportamento: “Bassetti, il moralizzatore pandemico che da un anno e mezzo dà lezioni agli italiani

sull’importanza di distanziamento, mascherine al chiuso e comportamenti responsabili, sarebbe il primo a non rispettare le stesse regole con cui quotidianamente ci martella sui media nazionali. Indossando,

ironicamente, una maglietta che attesterebbe il proprio impegno nella lotta al coronavirus. Una sorta di Marchese del Grillo all’ennesima potenza, ‘io sono io e voi non siete…’, trasformato in policy sanitaria”.

Polemica sul comportamento di Matteo Bassetti, un volto che abbiamo imparato a conoscere in tutte le salse da quando è scoppiata la pandemia di Covid. Il Direttore Clinica Malattie Infettive Ospedale Policlinico

San Martino di Genova ha pubblicato lo scorso 28 ottobre, riferisce ilprimatonazionale.it, una storia su Instagram che lo ritrae festeggiante con alcuni amici. Nello scatto l’infettivologo e gli altri presenti sono tutti

senza mascherina e senza rispettare alcuna norma di distanziamento. Bassetti nella foto mostra la sua particolare maglietta, che presenta sulla schiena la scritta “Bassetti, Corona busters”, con un logo che si rifà al

famoso film Ghostbuster, gli acchiappafantasmi.

La maglia del medico genovese mette quindi in risalto la sua battaglia sul Covid, ma il sito lo attacca per il suo comportamento: “Bassetti, il moralizzatore pandemico che da un anno e mezzo dà lezioni agli italiani

sull’importanza di distanziamento, mascherine al chiuso e comportamenti responsabili, sarebbe il primo a non rispettare le stesse regole con cui quotidianamente ci martella sui media nazionali. Indossando,

ironicamente, una maglietta che attesterebbe il proprio impegno nella lotta al coronavirus. Una sorta di Marchese del Grillo all’ennesima potenza, ‘io sono io e voi non siete…’, trasformato in policy sanitaria”.

Matteo Bassetti è uno degli infettivologi più famosi in Italia. Dal 2019 ricopre anche il ruolo di direttore presso la clinica di malattie infettive di Genova.

Un curriculum di tutto rispetto quello di Matteo Bassetti, infettivologo di professione, che soprattutto nel periodo di pandemia in molti hanno imparato a conoscere, dal momento che spesso viene invitato nei salotti televisivi. Carismatico e senza peli sulla lingua, Matteo Bassetti è anche il direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova. Ma scopriamo qualche curiosità in più su di lui. Lo sapete che è sposato?

Chi è Matteo Bassetti

Classe 1970, Matteo Bassetti è originario di Genova dov’è nato il 26 ottobre sotto il segno dello Scorpione. Fin da piccolo ha sempre avuto una grande passione per il mondo della medicina e per questo motivo, dopo il liceo, ha scelto di proseguire gli studi laureandosi nel 1995 in Medicina e Chirurgia.

Successivamente Bassetti è volato anche oltreoceano, precisamente negli Stati Uniti dove ha intrapreso un post dottorato proprio in malattie infettive presso l’università di Yale.

Tornato in Italia, dal 2011 al 2019 ha ricoperto il ruolo di direttore della Clinica Malattie Infettive dell’Azienda Sanitaria Universitaria di Udine.

La vita privata di Matteo Bassetti

Matteo Bassetti è fidanzato o sposato? La seconda opzione è veritiera, in quanto ha una moglie, che si chiama  Maria Chiara che di professione è titolare dell’albergo Rex Residence ad Albaro di Genova. La coppia ha anche due figli, Dante e Francesco, adolescenti.

Su Instagram posta tantissime foto inerenti al suo lavoro e alla sua attività, ma sono davvero poche quelle che invece riguardano la sua sfera privata.

In un’intervista al settimanale Chi ha rivelato che “la telecamera è una droga“, aggiungendo poi: “Non nascondo che, come dice mia moglie, mi piace piacere. Che c’è di male? Ho 50 anni, professore e direttore, ora anche la notorietà. Perché dovrei vergognarmene“.

Chi è la moglie di Matteo Bassetti, Maria Chiara Milano Vieusseux?

Maria Chiara Milano Vieusseux è conosciuta per essere la moglie di Matteo Bassetti. Sappiamo poco su di lei, anche se la coppia ha raccontato un po’ del loro privato a Barbara D’Urso nel salotto di Domenica Live nel maggio 2021. La data di nascita non è nota (ma sappiamo che ha poco di 40 anni, nel 2021). Per quanto riguarda il suo lavoro è titolare di un albergo, il Rex Residence. Ha studiato Scienze Politiche all’Università degli Studi di Genova e ha conosciuto Bassetti nel 2001.

La coppia si è sposata poi nel giugno 2003. A Barbara D’Urso ha raccontato che Bassetti era, all’inizio, “troppo spavaldo”. Invece l’infettivologo ha detto: “È stato amore a prima vista, ha ma all’inizio non mi voleva“.

5 curiosità su Matteo Bassetti

-Nel 2018 ha ricevuto la nomina come coordinatore della rete infettivologica regionale del Friuli Venezia Giulia.

-Nel novembre 2019 ha ricevuto anche la cattedra di professore ordinario di Malattie infettive all’Università di Genova.

-Bassetti ricopre la carica di Presidente della Società Italiana di Terapia Antiinfettiva (SITA).

-Nel giugno del 2021 è finito sotto scorta dopo una serie di minacce. Così ha raccontato al Corriere della Sera: “Se io sono bersaglio dei No Vax è perché evidentemente mi vedono come punto di riferimento e, invece, non vedono come tale le figure Istituzionali. Mi minacciano perché forse chi doveva metterci di più la faccia non ce l’ha messa abbastanza. In un Paese diverso dal nostro chi dovrebbe diventare oggetto di attacchi da parte di chi è contrario ai vaccini dovrebbe essere una figura istituzionale come il ministro della Salute e non l’anello più debole come un medico”.

-Sui guadagni di Bassetti non abbiamo alcuna informazione.

Matteo Bassetti da moralizzatore a festaiolo. La virostar nella bufera:” Poi vuole il lockdown per i no vax?”
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Gossip Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST