Tragica caduta: l’operaio Vincenzo muore sul lavoro. “Padre e uomo esemplare”

Vincenzo Castelleone, operaio di 54 anni, muore sul lavoro. Cade da un'impalcatura mentre stava effettuando un lavoro di ristrutturazione per un edificio privato.
di antonella mosella
2 settimane fa
23 Febbraio 2021
Tragica caduta: l’operaio Vincenzo muore sul lavoro. “Padre e uomo esemplare”

Una terribile morte sul lavoro è la notizia che ci riporta InterNapoli.it. La vittima si chiamava Vincenzo Castellone: era un operaio cinquantaquattrenne.

Il decesso è avvenuto nella giornata di ieri a Portici. Gran lavoratore, praticava la sua professione da vari anni ormai. La famiglia piange la sua scomparsa: lo definiscono “padre e uomo esemplare”.

Vincenzo ha perso la vita a causa di una caduta: è precipitato da un’impalcatura in via De Lauzieres.

L’operaio era impegnato a restaurare un edificio privato, quando improvvisamente un attimo di distrazione ha provocato la tragedia.

L’incidente

Gli agenti stanno avendo le indagini per chiarire le cause dell’incidente. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, pare che la caduta sia stata causata da un cedimento dell’edificio stesso.

La Polizia di Stato e la municipale sono attualmente impegnati a svolgere tutte le verifiche del caso. Le forze dell’ordine sono accorse immediatamente sul luogo dell’incidente.

Purtroppo, però, non è stato possibile aiutarlo. Non restava che dichiarare il decesso dell’uomo. La caduta aveva fatto precipitare l’uomo di svariati metri, senza lasciargli possibilità di salvarsi.

Vincenzo lavorava come operaio presso un’azienda giuglianese di ristrutturazioni, nel Napoletano.

Al momento dell’incidente, l’uomo stava eseguendo dei effettuando dei lavori di ristrutturazione sulla facciata esterna di un edificio privato in Via De Lauzieres.

All’improvviso, per cause ancora ignote, è caduto dall’impalcatura precipitando al suolo. Vano l’intervento dei soccorritori.

Sono giunti sul luogo anche gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Portici-Ercolano, insieme al pm della Procura di Napoli che coordina le indagini.

Temi di questo post