Strage discoteca ad Ancona: chi sono tutte le vittime

sei in  Cronaca

3 anni fa - 9 Dicembre 2018

Solo in Italia succedono queste cose, è finita la vita per me e a mia moglie”. Sono le parole di Giuseppe Orlandi, padre di Mattia Orlandi, 15 anni, di Frontone, uno morti nella calca della discoteca di Corinado, all’uscita dell’obitorio dell’azienda Ospedali Riuniti di Ancona. “Era andato con la navetta, era la seconda volta che ci andava. Mio figlio non me lo ridarà nessuno”. Con lui altri parenti e la moglie, dopo il riconoscimento della salma salgono subito in auto per lasciare Torrette.

Era mia figlia, aveva solo 14 anni, vi rendete conto…?”. Riusciva a stento a tenersi in piedi, e urlava in lacrime davanti all’obitorio degli ospedali Riuniti di Ancona la madre di una delle vittime. Alla donna, sorretta da una parente, i sanitari presenti hanno messo una pesante coperta sulle spalle per coprirsi. Molti congiunti delle giovani vittime, arrivati all’obitorio, parlavano in lacrime al telefono, altri sedevano fuori della struttura impietriti dal dolore in una situazione quasi irreale. Alcuni genitori delle vitime avevano atteso i figli fuori dalla discoteca, attrezzati anche con coperte in auto per riportarli a casa alla fine del concerto. Per loro sono stati attivati servizi di assistenza psicologica.

Disperato anche lo zio di uno dei ragazzi morti: “Ho dovuto guardarlo quattro volte perché non lo riconoscevo. Non so quante ore è stato lì sotto”, ha detto davanti all’obitorio.

Le vittime della strage nella discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo sono: Daniele Pongetti, 16 anni, Emma Fabini, 14 anni, ed Eleonora Girolimini, 39 anni, di Senigallia (Ancona); Asia Nasoni, 14 anni, di Mondolfo, Benedetta Vitali di Fano e Mattia Orlandi, 15 anni, di Frontone (nella provincia di Pesaro Urbino).

Una tragedia di immani dimensioni (VIDEO). Durante il concerto del rapper Sfera Ebbasta qualcuno avrebbe spruzzato dello spray al peperoncino. Immediatamente si è scatenato il panico e il fuggi fuggi generale. Oltre mille ragazzi, gran parte dei quali minorenni, si sono ammassati verso le uscite. La porta di uscita però si sarebbe bloccata e moltissimi ragazzi sono rimasti schiacciati.

Oltre alle sei vittime, cento sono i feriti e di questi sette in gravi condizioni.

Asia Nasoni, 15 anni

Asia Nasoni, di Mondolfo (Pesaro Urbino) faceva la prima superiore, e abitava a Marotta, dove risiedono molti altri ragazzi feriti nella tragedia. Asia ha altri due fratellini più piccoli. Tesserata per l’Alma Juventus Fano, Asia era una giovane promessa della ginnastica Artistica femminile. Aveva preso parte alle gare Silver e alla Ginnastica in Festa di Rimini, ma non era stata selezionata per il Torneo delle Regioni in corso a Fermo e Porto San Giorgio, proprio questo week end

Mattia Orlandi, 15 anni

Mattia Orlandi 15 anni, frequentava il liceo a Fabriano, appassionato di calcio, tifoso della Sampdoria, anche lui ha mosso i primi passi come calciatore nella Pergolese. Abitava a Frontone, viene da una famiglia molto conosciuta

Benedetta Vitali, 15 anni

Benedetta Vitali, 15 anni, abitava a Fano. Promessa del volley, militava nella società Virtus Fano, che quest’anno ha creato una sinergia con il Volley Pesaro. Per lei e la sua famiglia, un messaggio del sindaco di Fano, Massimo Seri: «Siamo tutti atterriti e increduli per quello che è successo questa notte. Una tragedia che tocca da vicino tutti

Il premier Giuseppe Conte ha partecipato al Comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura ad Ancona, convocato dal prefetto Antonio D’Acunto, il ministro dell’Interno Matteo Salvini si è recato a Corinaldo per un soprallugo nella discoteca

Strage discoteca ad Ancona: chi sono tutte le vittime
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST