Serie A femminile, Napoli a un passo dalla salvezza

La rotonda vittoria (5-0) con la rivale San Marino avvicina le ragazze di Pistolesi al traguardo insperato dopo la fine dell'andata. E domenica le azzurre affronteranno la Juventus che è a un punto dal quarto scudetto consecutivo. Pomigliano promosso in A
di redaz. sport
2 settimane fa
3 Maggio 2021
Serie A femminile, Napoli a un passo dalla salvezza

Con alle spalle il weekend dedicato alla coppa Italia che ci ha regalato gol ed emozioni, ecco che è tornato il campionato di serie A femminile. Che non è stato da meno della Coppa nazionale. La Juventus, eliminata in coppa dalla Roma, si è rituffata con la rabbia e la giusta cattiveria nel torneo.

Parla da sé il 6-1 che le bianconere di Guarino hanno rifilato alla malcapitata Florentia di Carobbi. Formazione che, alla luce delle ultime nefaste partite, ormai si è rilassata davvero troppo con la salvezza ormai raggiunta da tempo.

Tra le bianconere e lo scudetto manca ormai solo un punto, visto che nella partita tra le due finaliste di Coppa Italia, ovvero Roma e Milan, è finita a reti bianche. È stata l’unica gara del weekend che non ha registrato goleade. Tuttavia il match è stato godibilissimo e il gol è stato l’unico assente.

Forse la sfida più importante del weekend è stata quella tra Napoli e San Marino. Due compagini invischiate nella lotta per non retrocedere. Ad avere la meglio sono state le partenopee con uno schiacciante 5 – 0.

Un risultato che, probabilmente, anche se non matematicamente, ha sancito la salvezza del Napoli e la retrocessione delle titane. Da ricordare che il Napoli nel girone d’andata aveva chiuso con un solo punto prima dell’avvento di Pistolesi.

Come diceva Aldo Agroppi, l’allenatore una squadra può farla solo perdere. Purtroppo è stato il mantra dell’ex allenatore Geppino Marino che sui social nei post partita aveva sottolineato la mancanza di esperienza per le sue ragazze.

Fatto totalmente smentito dal buon Pistolesi che ha fatto capire che le inesperte per la serie A di sicuro non erano le calciatrici. Scorrendo gli altri risultati, rotonda la vittoria del Sassuolo di Piovani, fresco del rinnovo contrattuale.

Le neroverdi hanno prevalso 4 a 0 a Verona. A brillare fino a diventare scintillante è il fenomeno Bugeja autrice di una doppietta, ma che confeziona un gol favoloso partendo da metà campo e dimostrando di essere pronta per qualsiasi palcoscenico.

In settimana ha destato scalpore l’esonero di mister Spugna dal ruolo di prima allenatore dell’Empoli. Ma in questo caso non sono stati i risultati a sollevarlo dall’incarico. Piuttosto l’essersi già accordato con una nuova squadra (forse Roma) per l’anno venturo.

Al suo posto è stato promosso il suo ex vice Ulderici. E che ha portato l’Empoli a pareggiare 3 a 3 nella Milano neroazzurra. Dove incredibilmente in vantaggio per 3-0 l’Inter si è fatta recuperare negli ultimi 15 minuti.

Ormai per Sorbi e ragazze deve solo arrivare il prima possibile la fine di questa sicuramente non buona stagione. L’ultima partita metteva di fronte la Fiorentina e l’ormai ufficiosamente retrocessa Pink Bari.

Per le biancorosse è giunta la diciottesima sconfitta consecutiva, visto che le viola di mr Cincotta hanno conquistato i tre punti vincendo per 3 a 1. In serie A ancora non è niente di ufficiale. Manca l’aritmetica per sancire scudetto e la seconda retrocessa.

Invece una ufficialità è arrivata ieri dalla serie B, dove il Pomigliano del presidente Pipola, con tre giornate di anticipo, ha conquistato la promozione nella massima serie. Una novità e una sorpresa, visto che a settembre nessun addetto ai lavori avrebbe minimamente pronosticato questo risultato. La serie A torna domenica prossima dove spicca un Juventus-Napoli che potrebbe regalare il quarto scudetto alle bianconere, ma sicuramente le partenopee venderanno cara la pelle.

Emanuela Schioppo