Sara incinta all’ottavo mese ha un malore.Muore dopo aver dato alla luce la sua bambina. La piccola Sole non ha potuto abbracciare la sua mamma

Mamma Sara non è riuscita ad abbracciare la figlia appena nata
sei in  Cronaca

3 mesi fa - 22 Agosto 2021

Una donna di Civate (Lecco), Sara Ghislanzoni, 40 anni, che aveva dato prematuramente , alla luce ,
la piccola Sole, il giorno di Ferragosto, è deceduta all’ospedale Manzoni di Lecco.

La mamma, lecchese era ricoverata ,
da quando, si era sentita male ,
in Valtellina (Sondrio) ,
dove si trovava in vacanza.

Lascia la neonata, che non ha potuto nemmeno abbracciare, e la figlia maggiore, Giorgia.

La piccola Sole, invece, sta bene, nonostante ,sia ancora ricoverata ,
per motivi precauzionali,
nel reparto di Terapia intensiva neonatale.

Dopo il malore, la 40enne ,
era stata trasferita d’urgenza all’ospedale «Manzoni».

Dove, i medici avevano deciso ,
di intervenire, inducendo il parto, prima dell’inizio del nono mese ,
di gravidanza.

Per la mamma, invece, a distanza di giorni non c’è stato scampo.

Non ha mai lasciato il reparto di Rianimazione.

Dove è spirata ,lasciando nel dolore anche il compagno ,e la sua famiglia.

Il funerale sarà celebrato lunedì,
alle 10.30, nella chiesa ,
parrocchiale di Civate.

Sara incinta all’ottavo mese ha un malore.Muore dopo aver dato alla luce la sua bambina. La piccola Sole non ha potuto abbracciare la sua mamma
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST primo piano tragedia