Archivio

Sanità : sabato inaugurazione a Barra del Centro Madre Claudia (ex Centro Ester)

di  Redazione  -  7 Novembre 2019

Tutto pronto per l’inaugurazione del Centro Madre Claudia che si terrà sabato 9 Novembre alle ore 18 a Villa Spinelli.

La tenacia e l’intraprendenza di 34 lavoratori e la lungimiranza di un imprenditore coraggioso hanno reso possibile un’ impresa che sembrava essere destinata ad un triste epilogo.

La sanità pubblica a Barra sin dal 1985, grazie all’accreditamento della Regione Campania, si è indentificata con il lavoro svolto all’interno dei locali di Villa Spinelli, allora Centro Ester, riuscendo ad erogare circa 400 prestazioni giornaliere di tipo ambulatoriale e 50 di tipo semiresidenziale. Dal 2010, ragioni note alle cronache avevano minato il prezioso servizio prestato all’interno dei locali di Villa Spinelli.
I lavoratori hanno continuato con il loro operato per mesi senza percepire alcuno stipendio, con l’obiettivo di rinunciare al proprio lavoro e soprattutto non arrendersi innanzi alla chiusura di una struttura da sempre riferimento per l’area più popolosa di Napoli Est.

Nel 2016, grazie alla sinergia instaurata con l’ing. Dario Boldoni, la speranza si è riaccesa nei cuori di tanti lavoratori supportati dalla competenza e dalla straordinaria dedizione dell’ avvocato Vincenzo Vivis.
Nel maggio 2018 la laboriosa determinazione di Cinzia Luiso, Filomena Nacco ed Antonio Simeone hanno dato vita insieme a 34 ex-lavoratori del settore sanitario del Centro Ester alla Cooperativa Madre Claudia, innovativo e fulgido esempio di intelligente collaborazione con le migliori forze imprenditoriali della città.
Il Decreto Sindacale sottoscritto il 30 settembre scorso, che permetterà da subito le visite private è il primo riconoscimento all’ impegno profuso. Ora si attende in tempi brevi la voltura dell’ accreditamento regionale. Così questa storia difficile e tribolata avrà il suo lieto fine nei nuovi locali del Centro Madre Claudia, una volta occupati dal Centro Ester, che daranno nuova vita a Villa Spinelli e riporteranno a Barra il servizio sanitario pubblico dopo anni di assenza.