Raoul Bova conferma: “Farò Don Matteo”. Poi parla di Terence Hill: “Non gli ruberò la scena”

di giuseppe cossentino
1 settimana fa
3 Giugno 2021

Raoul Bova conferma: “Farò Don Matteo”. Poi parla di Terence Hill: “Sarà rispettata la sua figura”

    Raoul Bova conferma il suo ingresso nella serie Don Matteo. Le riprese della tredicesima stagione sono iniziate da poco a Spoleto e come ormai è noto da settimane tra le novità delle prossime puntate ci sarà non solo il ritorno di di Flavio Insinna ma anche l’arrivo di un nuovo personaggio che appunto sarà interpretato da Raoul Bova. Si Tratta di un sacerdote al primo incarico. Ma l’ipotesi di una staffetta tra protagonisti ha scatenato più di una perplessità.

    Spoleto, Don Matteo 13: via alle riprese. Location e anticipazioni

    “Terence HIll è Don Matteo e Don Matteo è Terence Hill”, aveva scritto su Twitter Nino Frassica, poco dopo l’annuncio dell’arrivo di Raoul nella fiction. Raoul Bova per settimane ha mantenuto il silenzio poi si è aperto con un’intervista a Vanity Fair. L’attore ha confermato il suo arrivo nella serie ma non ha chiarito cosa accadrà al personaggio interpretato da Terence Hill. “Su Don Matteo non possiamo ancora dare un giudizio – ha dichuarato alla rivista -, un parere perché comunque è stata un’idea della Rai e del produttore quella di pensare a questa ipotesi, di un omaggio nei confronti di Terence Hill. Ci sarà questo inserimento, ma stanno scrivendo e cercando di rispettare le sensibilità di tutti gli spettatori che amano Terence Hill. Entriamo in punta di piedi”.

    Spoleto, Don Matteo 13: via alle riprese. Location e anticipazioni

    Nel frattempo dopo il successo di Buongiorno mamma questa sera andrà in onda il film Ultima gara realizzato con Manuel Bortuzzo e girato al Lago del Salto, in provincia di Rieti. Un territorio caro all’attore romano dove ama ritirasi quando ha un po’ di tempo libero e dove ama rilassarsi insieme alla sua attuale compagna Rocio Munoz Morales e i suoi bambini. L’attore è insieme all’attrice spagnola dal 2013. Si sono conosciuti durante le riprese di Immaturi-Il viaggio. In precedenza era stato sposato con Chiara Giordano. Il film andrà in onda questa sera, giovedì 3 giugno, su Canale 5 alle 21.20.

    Scopriamo cosa c’è da sapere su Raoul Bova: i gossip, gli scandali e il tradimento di uno degli attori italiani più belli di sempre.

    Nato il 14 agosto 1971 (Leone) Raoul Bova è un famosissimo attore italiano, la cui bellezza è nota in ogni parte del mondo. Da sempre timido e riservato, nel 2012 ha infiammato il mondo del gossip separandosi dalla moglie Chiara Giordano e legandosi all’attrice spagnola Rocio Munoz Morales. Scopriamo cosa c’è da sapere sulla vita sentimentale dell’attore, sulla sua famiglia e sul (presunto) tradimento!

    Raoul Bova

    Raoul Bova

    Nel 2012 l’attore si separa dalla moglie suscitando uno scandalo, e inizia una relazione con l’attrice Rocio Munoz Morales: “La nostra storia è sempre stata vista a livello fisico, ma di lei non mi ha attratto solo un sedere. La cosa che mi dà più fastidio è essere considerato il classico uomo che lascia la moglie per una più bella, per una più giovane.

    Ok, Rocìo è giovane, ma in quel momento mi sono sentito attratto dalla persona che è. Ed è una gran bella persona, ha raccontato l’attore a L’Intervista. Ha sempre dichiarato di non aver mai tradito la propria moglie, e di essersi innamorato di Rocio solo quando il suo matrimonio era ormai in crisi da diverso tempo.

    Nel 2015 è venuta al mondo la loro prima figlia, Luna; il 1 novembre 2018 arriva una sorellina, Alma.

    Nel 2018 ha perso il padre e un anno e mezzo dopo anche la madre: questi due eventi più un infortunio

    alla gamba che ha avuto gli hanno dato dei problemi di salute, come anche da lui raccontato in un’intervista

    dell’ottobre 2020 a Tv Sorrisi e Canzoni. “Bisogna essere se stessi, non fare le cose per compiacere gli altri.

    Oggi mi ha aiutato molto tornare a nuotare, dopo un periodo difficile in cui avevo perso mamma e papà a

    distanza di un anno e mezzo, e il lavoro non andava troppo bene perché stavo male: mi ero rotto una gamba

    e tra cure e fermo forzato ero ingrassato di 20 chili. Ora mi alleno tutti i giorni, vado a nuotare alle 5 del mattino e alle 7 sono sul set felice e pieno di energia” ha raccontato. Qualche giorno dopo si è presentato insieme alla compagna sul red carpet della Festa del Cinema di Roma visibilmente dimagrito.

    È stata coreografa a ¡Mira Quién Baila!, la versione spagnola di Ballando con le stelle, è andata in tour mondiale con il cantante Julio Iglesias. Per molti anni, inoltre, ha lavorato come modella.

    ROCIO MUNOZ MORALES
    ROCIO MUNOZ MORALES

    Raoul Bova in 7 curiosità

    -Il 13 novembre 2015, durante l’attentato al Bataclan di Parigi, la sua ex moglie e i suoi due figli si trovavano vicinissimi al luogo dell’attentato. L’attore ha raccontato a L’Intervista di Maurizio Costanzo i drammatici momenti e le telefonate intercorse tra loro quel giorno: “Mi sentivo impotente, quella notte ho chiamato chiunque per far sì che rientrassero a casa”, ha detto tra le lacrime.

    -A 4 anni ha rischiato di annegare, e quindi i genitori lo hanno iscritto a nuoto, sport di cui è stato campione nazionale.

    -I suoi figli hanno nascosto spesso il loro cognome: “A volte i miei figli nascondevano perfino di chiamarsi Bova per non essere riconosciuti, ha raccontato a L’Intervista. per quanto riguarda il suo futuro: inizialmente hanno rifiutato categoricamente la professione di attore, ma papà è convinto che le vocazioni non si possano negare.

    Madonna avrebbe un vero debole per Raoul Bova: sarebbe stata proprio la famosa regina del pop a chiedere che venisse ingaggiato anche lui per uno spot della Max Factor che l’ha vista protagonista.

    -Nonostante la sua grande popolarità, non è attivissimo su Instagram, dove pubblica per lo più scatti dai vari set e selfie.

    -Nella fiction Made in Italy, lo sceneggiato che racconta la storia di Armani, Raoul veste i panni del protagonista, lo stilista Giorgio.

     

    Temi di questo post