Strage in mare: più di 100 delfini massacrati in una settimana, ne moriranno 6mila

2 anni fa
16 Febbraio 2019
di redazione

Strage in mare: più di 100 delfini massacrati in una settimana, ne moriranno 6mila

In due sole settimane sono stati trovati morti oltre un centinaio di delfini lungo le coste atlantiche francesi. sulle spiagge tra Les Landes e La Vandée. Non si tratta di spiaggiamenti causati dai sonar militari, come può accadere agli zifidi, né di misteriosi eventi di massa simili a quelli che coinvolgono i globicefali. Si tratta di un massacro perpetrato dai pescatori, che ogni anno, tra il mese di gennaio e quello di marzo, con le reti a strascico catturano e uccidono nelle acque francesi oltre 6mila cetacei.

Le carcasse dei delfini sono state analizzate dai biologi marini dell’Osservatorio PELAGIS di La Rochelle. Sono loro che monitorano costantemente gli spiaggiamenti e tengono traccia dei tassi di mortalità. In base ai numeri registrati nel 2019, secondo gli esperti si prospetta un vero e proprio “anno nero” per i delfini. In particolar modo per quelli che vivono nel Golfo di Biscaglia. Solo venerdì 8 febbraio sono stati trovati morti dodici esemplari tra le spiagge di Lacanau e Carcans, e i numeri continuano a salire giorno dopo giorno. Oltre il 90 percento delle carcasse rinvenute presenta i segni e gli sfregi delle reti da pesca, che gli animali si procurano dimenandosi per non morire annegati (invano). In alcuni casi le pinne risultano tagliate di netto con un coltello. I mammiferi marini, infatti, muoiono prima di essere issati a bordo col pesce, e quando vengono trovati i pescatori rimuovono le pinne per liberare le reti, prima di rigettare le carcasse in mare.

(fanpage.it)