Picchiata a sangue Linda Batista, l’ex di Rossano Rubicondi aveva difeso un gay

sei in  Gossip

1 settimana fa - 23 Novembre 2021

Picchiata a sangue Linda Batista, l’ex di Rossano Rubicondi aveva difeso un gay

L’attrice brasiliana, portata in ospedale, ha ricevuto 40 punti di sutura in volto

 

Aggredita, colpita con una bottiglia di vetro in testa e poi picchiata ripetutamente col tacco di una scarpa. E’ successo l’altra sera a Linda Batista, ex di Rossano Rubicondi, che in un resort a Dubai è intervenuta per difendere un ragazzo gay bullizzato. L’attrice è

svenuta ed è stata subito portata in ospedale dove ha ricevuto oltre 40 punti di sutura in volto.

Immediato l’appoggio social di amici e colleghi, da Luxuria al sito ufficiale di “Elisa di Rivombrosa” la fiction di Canale 5 di cui è stata interprete dal 2003 al 2005.

L’attrice, 49 anni, a Dubai per le riprese di un film, si trovava in un lussuoso resort con degli amici italiani, come ha raccontato a  “Storie Italiane”, quando ad un certo punto sono arrivate delle persone che hanno iniziato a provocare un ragazzo omosessuale che era

nel suo gruppo di amici. Una vera e propria provocazione omofoba, prima verbale e poi anche fisica. Davanti alla quale Linda non ha resistito ed è intervenuta. Il suo intervento in difesa del giovane omosessuale però è stato mal interpretato dal gruppo di aggressori i

quali si sono rivolti anche contro di lei.

La Batista è stata colpita alla testa con una bottiglie e poi, dopo che aveva perso i sensi ed era a terra, una donna del gruppo, stando ai racconti dei presenti, avrebbe continuato a colpirla con il tacco della scarpa in volto. Portata in ospedale con il viso pieno di sangue i medici hanno dovuto metterle oltre 40 punti di sutura.
Il locale era abbastanza pieno e sembra che dopo l’accaduto gli aggressori siano scappati senza lasciare tracce. Un video denuncia è apparso sul profilo Instagram Sorgeveritas, che fa capo a Maurizio Sorge ed è subito finito su YouTube.

Aggredita, colpita con una bottiglia di vetro in testa e poi picchiata ripetutamente col tacco di una scarpa. E’ successo l’altra sera a Linda Batista, ex di Rossano Rubicondi, che in un resort a Dubai è intervenuta per difendere un ragazzo gay bullizzato. L’attrice è svenuta ed è stata subito portata in ospedale dove ha ricevuto oltre 40 punti di sutura in volto.
Immediato l’appoggio social di amici e colleghi, da Luxuria al sito ufficiale di “Elisa di Rivombrosa” la fiction di Canale 5 di cui è stata interprete dal 2003 al 2005.

L’attrice, 49 anni, a Dubai per le riprese di un film, si trovava in un lussuoso resort con degli amici italiani, come ha raccontato a  “Storie Italiane”, quando ad un certo punto sono arrivate delle persone che hanno iniziato a provocare un ragazzo omosessuale che era

nel suo gruppo di amici. Una vera e propria provocazione omofoba, prima verbale e poi anche fisica. Davanti alla quale Linda non ha resistito ed è intervenuta. Il suo intervento in difesa del giovane omosessuale però è stato mal interpretato dal gruppo di aggressori i

quali si sono rivolti anche contro di lei.

La Batista è stata colpita alla testa con una bottiglie e poi, dopo che aveva perso i sensi ed era a terra, una donna del gruppo, stando ai racconti dei presenti, avrebbe continuato a colpirla con il tacco della scarpa in volto. Portata in ospedale con il viso pieno di sangue i

medici hanno dovuto metterle oltre 40 punti di sutura.

Il locale era abbastanza pieno e sembra che dopo l’accaduto gli aggressori siano scappati senza lasciare tracce. Un video denuncia è apparso sul profilo Instagram Sorgeveritas, che fa capo a Maurizio Sorge ed è subito finito su YouTube.

Aggredita, colpita con una bottiglia di vetro in testa e poi picchiata ripetutamente col tacco di una scarpa. E’ successo l’altra sera a Linda Batista, ex di Rossano Rubicondi, che in un resort a Dubai è intervenuta per difendere un ragazzo gay bullizzato. L’attrice è

svenuta ed è stata subito portata in ospedale dove ha ricevuto oltre 40 punti di sutura in volto.

Immediato l’appoggio social di amici e colleghi, da Luxuria al sito ufficiale di “Elisa di Rivombrosa” la fiction di Canale 5 di cui è stata interprete dal 2003 al 2005.

L’attrice, 49 anni, a Dubai per le riprese di un film, si trovava in un lussuoso resort con degli amici italiani, come ha raccontato a  “Storie Italiane”, quando ad un certo punto sono arrivate delle persone che hanno iniziato a provocare un ragazzo omosessuale che era

nel suo gruppo di amici. Una vera e propria provocazione omofoba, prima verbale e poi anche fisica. Davanti alla quale Linda non ha resistito ed è intervenuta. Il suo intervento in difesa del giovane omosessuale però è stato mal interpretato dal gruppo di aggressori i

quali si sono rivolti anche contro di lei.

La Batista è stata colpita alla testa con una bottiglie e poi, dopo che aveva perso i sensi ed era a terra, una donna del gruppo, stando ai racconti dei presenti, avrebbe continuato a colpirla con il tacco della scarpa in volto. Portata in ospedale con il viso pieno di sangue i

medici hanno dovuto metterle oltre 40 punti di sutura.

Il locale era abbastanza pieno e sembra che dopo l’accaduto gli aggressori siano scappati senza lasciare tracce. Un video denuncia è apparso sul profilo Instagram Sorgeveritas, che fa capo a Maurizio Sorge ed è subito finito su YouTube.

Aggredita, colpita con una bottiglia di vetro in testa e poi picchiata ripetutamente col tacco di una scarpa. E’ successo l’altra sera a Linda Batista, ex di Rossano Rubicondi, che in un resort a Dubai è intervenuta per difendere un ragazzo gay bullizzato. L’attrice è

svenuta ed è stata subito portata in ospedale dove ha ricevuto oltre 40 punti di sutura in volto.

Immediato l’appoggio social di amici e colleghi, da Luxuria al sito ufficiale di “Elisa di Rivombrosa” la fiction di Canale 5 di cui è stata interprete dal 2003 al 2005.

L’attrice, 49 anni, a Dubai per le riprese di un film, si trovava in un lussuoso resort con degli amici italiani, come ha raccontato a  “Storie Italiane”, quando ad un certo punto sono arrivate delle persone che hanno iniziato a provocare un ragazzo omosessuale che era

nel suo gruppo di amici. Una vera e propria provocazione omofoba, prima verbale e poi anche fisica. Davanti alla quale Linda non ha resistito ed è intervenuta. Il suo intervento in difesa del giovane omosessuale però è stato mal interpretato dal gruppo di aggressori i

quali si sono rivolti anche contro di lei.

La Batista è stata colpita alla testa con una bottiglie e poi, dopo che aveva perso i sensi ed era a terra, una donna del gruppo, stando ai racconti dei presenti, avrebbe continuato a colpirla con il tacco della scarpa in volto. Portata in ospedale con il viso pieno di sangue i

medici hanno dovuto metterle oltre 40 punti di sutura.

Il locale era abbastanza pieno e sembra che dopo l’accaduto gli aggressori siano scappati senza lasciare tracce. Un video denuncia è apparso sul profilo Instagram Sorgeveritas, che fa capo a Maurizio Sorge ed è subito finito su YouTube.

Picchiata a sangue Linda Batista, l’ex di Rossano Rubicondi aveva difeso un gay
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Gossip Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST