Gossip

Paola Ferrari, il dramma sconvolgente: ” Mi madre tentò di uccidermi tre volte”

Paola Ferrari, il dramma sconvolgente: ” Mi madre tentò di uccidermi tre volte”

Il coraggio di Paola Ferrari nel rivelare il suo drammatico passato e la malattia: “Mia madre tentò di uccidermi”

La giornalista e conduttrice tv si è confidata con Serena Bortone: un’intervista terribile e sentita, che ha mostrato ancora una volta la sua forza e la sua personalità

RAI Sport – i volti più rappresentativi del presente e del passato

In questa stagione di maturità umana e professionale, Paola Ferrari ha deciso di condividere con il pubblico i passaggi più dolorosi, inquietanti e complessi della sua esistenza per testimoniare come e quanto quel silenzio abbia segnato il suo percorso e sia di supporto a chi non ha ancora avuto la determinazione di affrontare la violenza al pari della malattia.

Ospite di Serena Bortone a “Oggi è un altro giorno” la conduttrice e giornalista, volto storico della Rai, ha deciso ancora una volta di rompere il silenzio sul rapporto con sua madre, figura che ha profondamente inciso sulla sua psiche e sulla sua serenità, e toccare poi con una forza invidiabile il tema della malattia che l’ha colpita.

Paola Ferrari e l’infanzia segnata dalla madre

Paola Ferrariha intrapreso la carriera televisiva giovanissima, appena sedicenne, divenendo una delle centraliste di Portobello– storico format dei format della televisione italiana – e muovendo così i primi passi nel piccolo schermo. Già allora, aveva rivelato, si era dovuta barcamenare a causa di una situazione complessa a livello familiare e che l’aveva indotta a scelte drastiche. Di sua madre ha detto:

“Non mi hanno mai voluto” – ha rivelato ai microfoni di Serena Bortone, parlando della malattia mentale di sua madre e dell’assenza di suo padre – “Quello che ho subito è stato veramente molto, molto pesante”.

La confessione in diretta sulle percosse

Purtroppo ha subito percosse e ne narra i dettagli con gli occhi di chi ha vissuto quel baratro,  con trasporto ma anche un certo distacco

“Mia madre era molto violenta, picchiava me e mia nonna. Ha tentato di uccidermi tre o quattro volte. La situazione in casa era insostenibile. Sono cresciuta nella paura, vedevo il diavolo nei suoi occhi”. “Non ho mai ricevuto un abbraccio d’amore da mia madre o da mio padre”. Quell’amore, che da bimba le è tanto mancato, lo ha poi riversato sui suoi figli e sulla famiglia che si è creata, il suo porto sicuro. Ma qualcosa è rimasto: “Negli anni ho fatto un discreto lavoro su me stessa, ma rimangono ancora dei punti oscuri in me”.

Fonte: IPA

Le scelte complicate, in politica e in famiglia

Oggi che Paola Ferrari è una professionista  che ha palesato nella politica, negli scontri familiari con suo suocero Carlo De Benedetti e anche nella stessa Rai la sua indubbia personalità e anche il coraggio delle sue posizioni, teme solo ed esclusivamente quella sofferenza che tocca le persone a lei più care: i suoi figli, Alessandro e Virginia, e suo marito, Marco.

“La sfida più grande che ho affrontato è stata la malattia”. “Ho avuto un cancro della pelle al viso: quando l’ho saputo, ho reagito con grande reattività. Poi mi sono spaventata, in fondo sono una donna che lavora anche con il suo viso. Per fortuna abbiamo dei medici straordinari e il cancro è diventato un male molto spesso curabile”. Una condizione che ha condiviso per onestà nei riguardi del pubblico, senza cercare altre finalità.

“Io avevo paura, oggi non ho più paura di nulla. Solo della malattia dei miei figli o di mio marito Marco. Non ho paura neanche della morte, perché ho fatto tanto”, ha affermato la Ferrari dimostrandosi ancora una volta capace di frasi e concetti potenti, seppure in un contesto apparentemente leggero, ma pregnante come in questo talk martedì pomeriggio.

Il suo volto è tra i più noti del giornalismo sportivo, spesso al centro di polemiche per il presunto ricorso alla chirurgia e per ‘l’abuso’ delle luci sul set…ecco chi è Paola Ferrari!

Non tutti sanno che, nella carriera di Paola Ferrari, c’è un passato da attrice di fotoromanzi. Il suo esordio televisivo è avvenuto come centralinista della trasmissione tv di Enzo Tortora, Portobello. Ma la sua grande passione (e il suo vero talento) è il giornalismo sportivo: scopriamo tutto quello che c’è da sapere sull’indiscussa diva dei talk dedicati al calcio…

Chi è Paola Ferrari?

Classe 1960, nata a Milano il 6 ottobre sotto il segno della Bilancia, Paola Ferrari è una delle giornaliste televisive più famose e apprezzate d’Italia. Complici la sua straordinaria bellezza e la grande professionalità, nel tempo è diventata volto simbolo delle cronache sportive. Nel 1995 ha condotto Dribbling prima di passare al timone della Domenica Sportiva (1996-1999). Poi è passata a Tg2 Costume e Società e Tg2. Nel 2003 ha inaugurato un fortunatissimo capitolo televisivo: è stata la prima donna alla guida di 90° minuto.

Paola Ferrari è stata anche concorrente di Ballando con le stelle 2005, format in cui è poi tornata in qualità di giurata per la gara dei bambini. Nel 2008 si  è candidata alla Camera dei Deputati per La Destra di Francesco Storace e Daniela Santanché.

Paola Ferrari: marito e figli

Nella vita privata della splendida giornalista c’è l’immenso amore per la sua famiglia, marito e figli. Si è sposata il 10 aprile 1997 con l’imprenditore Marco De Benedetti, da cui ha avuto Alessandro, arrivato poco dopo il matrimonio, e Virginia.

Come ha riferito a DiPiù, il primo incontro tra Paola Ferrari e suo marito è avvenuto grazie ad Alba Parietti, grande amica della giornalista: “Se sono felicemente sposata lo devo a lei. È una mia cara amica da oltre trent’anni ed è proprio grazie a lei che ho conosciuto mio marito. Alba è venuta a casa mia e mi ha pregato di accompagnarla a una cena con alcuni amici e amici di amici. Io ero stanca, non avevo nemmeno voglia di uscire, ma lei ha insistito così che tanto che alla fine ho detto di sì“.

Chi è il marito di Paola Ferrari, Marco De Benedetti

Nato a Torino il 9 settembre 1962, Marco De Benedetti è un imprenditore e dirigente italiano, presidente del consiglio degli accomodatari della Carlo De Benedetti & Figli. Ha inoltre un ruolo iin vari consigli di amministrazione. In passato è stato indagato per i morti cauasti dall’amianto alla Olivetti, ma il 5 ottobre 2015 è stato prosciolto insieme al fratello Rodolfo.

Dove vive Paola Ferrari (e quanto guadagna)

Paola vive a Roma con la sua famiglia. Fino al 2018 ha abitato una splendida villa sull’Appia, ma dopo aver subito un furto dal valore di circa 100mila euro ha accusato di voler cambiare casa. Oggi non sappiamo dove sia la sua residenza. Per quanto riguarda i suoi guadagni, non conosciamo il suo patrimonio ma nel 2012 polemizzò con Sanremo per i super cachet, affermando che una giornalista come lei guadagna invece meno di 4mila euro al mese.

Paola Ferrari: 7 curiosità

– Nel 2014, Paola Ferrari si è trovata ad affrontare la battaglia più impegnativa e spaventosa della sua vita: un cancro della pelle di cui non ha fatto mistero al suo affezionato pubblico. La malattia ha modificato alcuni aspetti della sua esistenza, ma non ha intaccato la sua grinta. Come riporta DiLei, ha anche subito un intervento per l’asportazione di un carcinoma dal viso.

– La sua figura di donna sotto i riflettori è spesso finita al centro di un j’accuse collettivo, complici alcuni servizi tv (come quello di Striscia la Notizia) in cui si evidenziavano alcune particolarità sul suo aspetto ritenuto ‘artefatto’ ed esposto a fortissime luci sul set per annullare la visibilità delle rughe. Accuse che la giornalista ha sempre smentito.

– Cosa c’entra Paola Ferrari con Diletta Leotta? Le due condividono l’essere bionde, l’essere volti della conduzione sportiva ma anche una lunga polemica. Più volte la Ferrari ha infattti attaccato la giovane collega per il suo rappresentare un tipo di giornalismo che tenta di attirare gli l’attenzione solo per l’aspetto fisico.
Nel maggio del 2021 ha detto di Diletta Leotta: “Quando vedo queste ragazze che usano il corpo per diventare famose, mi arrabbio e sbaglio perché ognuno è libero di fare quello che gli pare. Io invece ho sempre considerato un affronto che qualcuno mi ascoltasse solo perché sono carina”. E poi ancora: “La Leotta non può rappresentare le giornaliste italiane, come Anna Billò, Giorgia Rossi o Simona Rolandi. Lei può rappresentare solo se stessa. O forse Belen”.

– Nel corso della sua vita ha vissuto un dramma: ha scoperto da adulta di avere un fratello, senza però poterlo mai incontrare, essendo morto a 35 anni.

-Durante le trasmissioni di Rai Sport di Euro 2020, è stata protagonista di un siparietto piuttosto hot. Accavallando le gambe e avendo un vestito molto corto, ha mostrato per un attimo ai telespettatori….tutto! Una scena che ha ricordato quella più famosa di Sharon Stone.

– Su Instagram Paola Ferrari ha un account molto seguito, ma non ancora ufficiale (ovvero senza spunta blu).

– Qual è il titolo di studio di Paola Ferrari? Stando a un’intervista a Repubblica del 2013 di qualche anno fa, la giornalista non avrebbe una laurea.

Condividi
  • TAG :

Giuseppe Cossentino