Non è L’Arena, escort bollente da Giletti: “I calciatori, sono fissati a farlo senza preservativo”

sei in  Gossip

1 mese fa - 4 Novembre 2021

“SONO FISSATI A FARLO SENZA PRESERVATIVO” – LE RIVELAZIONI SCOTTANTI DI UNA ESCORT A MASSIMO GILETTI: “I CALCIATORI? È BRUTTA GENTE, NON MI PIACCIONO. VANNO IN GIRO, NON PAGANO I RISTORANTI, NON PAGANO LE RAGAZZE” – “TI TRATTANO COME LA MERCE. SONO STATA SOLO CON UN CALCIATORE CHE..”

La prostituzione è, come si suole dire, il lavoro più antico del mondo. Si pensava fosse un settore che non avrebbe mai conosciuto crisi, ma in realtà le ultime settimane ci insegnano che non è proprio così. Ci voleva infatti una pandemia per tenere lontani escort e clienti. Moltissime, però, si sono reinventate di fronte a questa situazione di crisi e di obbligata distanza sociale, proponendo i propri servizi tramite web in attesa di poter tornare ai vecchi metodi in tempi migliori.

Hanno fatto così tantissime escort che ammaliano i clienti tramite foto, pronte poi a sorprenderli tramite schermo. Visitando il sito www.escort-inserzioni.com è possibile avere un esempio di questo: ogni escort sceglie una foto da cui si sente rappresentata, un’immagine che secondo lei può far capire al proprio cliente il proprio modo di essere, il lato migliore di sé, catturandolo nella propria rete per un incontro piccante di nuova generazione. La domanda che tanti si fanno è chi sono queste escort? E soprattutto chi sono i clienti delle escort? Cerchiamo di rispondere a queste domande.

Chi sono le escort?

Con il termine escort già si fa una distinzione di solito fra quelle che sono le prostitute di strada e le professioniste che invece lavorano in casa. In strada di solito si trovano principalmente straniere, vittime purtroppo della tratta di schiave. Queste donne hanno un prezzo basso, ma alle spalle storie di grande sofferenza e talvolta non fanno questo tipo di lavoro nemmeno volontariamente.

Quelle che si chiamano comunemente “escort” sono ben altra cosa. Normalmente sono donne o trans che lavorano in modo indipendente, senza alcun protettore o pappone. Scelgono volontariamente di fare questo genere di business mosse dalla possibilità di guadagno e, in parte, perché piace loro farlo.

Queste signorine trovano la propria clientela oggi tramite i siti di annunci, come quello sopracitato, a cui si iscrivono inserendo una propria descrizione, una propria foto e naturalmente i propri contatti. I clienti vengono ricevuti in casa propria o in hotel: i compensi sono superiori rispetto a quelli delle donne di strada, ma tutto è di certo di un altro livello, anche se non bisogna pensare che si tratti di servizi solo per imprenditori o ricchi di certo.

Chi sono i clienti di queste donne?

Secondo alcune ricerche i clienti delle prostitute sono cambiati nell’ultimo decennio. Un tempo erano molti gli uomini sposati, si parlava infatti di un 70%, mentre oggi la maggior parte sono giovani e single. I clienti sono meno di un tempo visto che si parla di 2,5 milioni rispetto ai 9 milioni di qualche anno fa. In realtà, forse, sono cambiati i modi e fare una stima è diventato oggettivamente più difficile. Per alcuni è un diletto, una parentesi in una vita irreprensibile, per altri una dipendenza, qualcosa di cui hanno bisogno.

In sostanza quindi i clienti delle escort sono: gli sposati insoddisfatti, che non hanno intenzione di farsi un’amante perché troppo scomodo o rischioso; i viziosi, con una vita più o meno agiata che cercano un’evasione; i perversi, con gusti un po’ spinti che quindi non osano chiedere determinate cose ad una donna nella vita “reale”.

La prostituzione è, come si suole dire, il lavoro più antico del mondo. Si pensava fosse un settore che non avrebbe mai conosciuto crisi, ma in realtà le ultime settimane ci insegnano che non è proprio così. Ci voleva infatti una pandemia per tenere lontani escort e clienti. Moltissime, però, si sono reinventate di fronte a questa situazione di crisi e di obbligata distanza sociale, proponendo i propri servizi tramite web in attesa di poter tornare ai vecchi metodi in tempi migliori.

Hanno fatto così tantissime escort che ammaliano i clienti tramite foto, pronte poi a sorprenderli tramite schermo. Visitando il sito www.escort-inserzioni.com è possibile avere un esempio di questo: ogni escort sceglie una foto da cui si sente rappresentata, un’immagine che secondo lei può far capire al proprio cliente il proprio modo di essere, il lato migliore di sé, catturandolo nella propria rete per un incontro piccante di nuova generazione. La domanda che tanti si fanno è chi sono queste escort? E soprattutto chi sono i clienti delle escort? Cerchiamo di rispondere a queste domande.

Chi sono le escort?

Con il termine escort già si fa una distinzione di solito fra quelle che sono le prostitute di strada e le professioniste che invece lavorano in casa. In strada di solito si trovano principalmente straniere, vittime purtroppo della tratta di schiave. Queste donne hanno un prezzo basso, ma alle spalle storie di grande sofferenza e talvolta non fanno questo tipo di lavoro nemmeno volontariamente.

Quelle che si chiamano comunemente “escort” sono ben altra cosa. Normalmente sono donne o trans che lavorano in modo indipendente, senza alcun protettore o pappone. Scelgono volontariamente di fare questo genere di business mosse dalla possibilità di guadagno e, in parte, perché piace loro farlo.

Queste signorine trovano la propria clientela oggi tramite i siti di annunci, come quello sopracitato, a cui si iscrivono inserendo una propria descrizione, una propria foto e naturalmente i propri contatti. I clienti vengono ricevuti in casa propria o in hotel: i compensi sono superiori rispetto a quelli delle donne di strada, ma tutto è di certo di un altro livello, anche se non bisogna pensare che si tratti di servizi solo per imprenditori o ricchi di certo.

Chi sono i clienti di queste donne?

Secondo alcune ricerche i clienti delle prostitute sono cambiati nell’ultimo decennio. Un tempo erano molti gli uomini sposati, si parlava infatti di un 70%, mentre oggi la maggior parte sono giovani e single. I clienti sono meno di un tempo visto che si parla di 2,5 milioni rispetto ai 9 milioni di qualche anno fa. In realtà, forse, sono cambiati i modi e fare una stima è diventato oggettivamente più difficile. Per alcuni è un diletto, una parentesi in una vita irreprensibile, per altri una dipendenza, qualcosa di cui hanno bisogno.

In sostanza quindi i clienti delle escort sono: gli sposati insoddisfatti, che non hanno intenzione di farsi un’amante perché troppo scomodo o rischioso; i viziosi, con una vita più o meno agiata che cercano un’evasione; i perversi, con gusti un po’ spinti che quindi non osano chiedere determinate cose ad una donna nella vita “reale”.

Non è L’Arena, escort bollente da Giletti: “I calciatori, sono fissati a farlo senza preservativo”
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Gossip Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST