“Mi ha comprato regali con i soldi rubati a Roberto”: Maya spendeva così il denaro di Cazzaniga

sei in  Cronaca

1 mese fa - 8 Dicembre 2021

Ancora una puntata nella triste telenovela ,che ha visto coinvolto
il pallavolista Roberto Cazzaniga.

Raggirato per ben 15 anni ,da una truffatrice, Valeria Satta, alias la sedicente Maya ,che ha sottratto una cifra enorme al povero malcapitato, circa 700 mila euro, portandolo sul lastrico.

Una vicenda oramai conosciuta da tutti, portata alla ribalta da una inchiesta de Le Iene sui canali Mediaset e che ha scoperchiato la verità sul vergognoso raggiro sentimentale a scopo di lucro.

Adesso, c’è qualcosa di più attorno alla vicenda perché come si era sospettato quasi da subito, la truffa non si è consumata unicamente a discapito di Cazzaniga, coinvolgendo altri malcapitati, come ha mostrato un altro servizio televisivo.

Valeria Satta, in arte Maya ha raggirato un altro ragazzo: non per 15 anni, ma per poco più di un anno, con lo stesso inganno.

Fingendosi un’altra persona, così com’era accaduto per Cazzaniga,
che era stato convinto dalla truffatrice, di essersi fidanzato con la splendida modella brasiliana Alessandra Ambrosio alla quale, la Satta,
rubava le immagini e le girava all’ignaro pallavolista.

Un inganno durato 15 lunghissimi anni, studiato nei minimi particolari, ricco di menzogne, finte malattie e assurde scuse per non incontrarsi mai.

E soprattutto sottraendo nel corso della relazione circa 700 mila euro a Roberto Cazzaniga, oggi ridotto sul lastrico e aiutato dai propri compagni di squadra a rifarsi una vita.

La seconda truffa di Valeria Satta nei confronti dell’altro ragazzo, Massimo, un 25enne di Bari, è strettamente legata alla vicenda Cazzaniga.

Ma lo scopo era tutt’altro:
se nel primo caso era stato il povero Cazzaniga a ‘perdere la testa’ per Maya, alias Alessandra Ambrosio, alias Valeria Satta, in questo caso è stata la medesima Satta a perdere la testa per Massimo.

A tal punto da ‘molestarlo’ telefonicamente ,creando una relazione sentimentale fatta di regali, soldi, promesse.

Da Cazzaniga, Maya riceveva i soldi, a Massimo li regalava.

A dirlo è lo stesso 25enne che al riguardo non ha più alcun dubbio:
“Mi ha comprato abiti, scarpe, regali ai miei nipoti tra cui una Nintendo Switch, giocattoli, un iPad, un’infinità di fiori.

A un mio amico ha regalato dei guantoni e un pantalone per fare boxe” racconta nel servizio, in cui è vestito con i regali costosissimi della finta Chloe.

“Sicuramente i soldi regalati a me erano i soldi rubati al povero Roberto”. Una storia ai limiti dell’assurdo che svela lati oscuri della personalità di Valeria Satta.

“Se sapeva che ero a cena in qualche posto telefonava e io mi trovavo il conto pagato.

Una volta mi ha regalato anche una stella vera e propria, con tanto di nome, con il certificato e tutto.

Voleva comprarmi anche una macchina, di circa 80-100 mila euro per quando avremmo avuto figli e una famiglia numerosa”.

“Mi ha comprato regali con i soldi rubati a Roberto”: Maya spendeva così il denaro di Cazzaniga
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST cronaca primo piano