Cronaca

La tragedia di Sofia e Francesco, due giovani morti in un incidente dopo una serata in discoteca

La tragedia di Sofia e Francesco, due giovani morti in un incidente dopo una serata in discoteca

Ieri, Sofia Mancini, una ragazza di 20 anni, è stata trovata morta in un’auto accartocciata in fondo a un burrone, insieme all’amico Francesco D’Aversa (24 anni) che conduceva l’auto.

I due stavano tornando da una serata in discoteca a Verona. Probabilmente, un incidente stradale ha portato fuori strada Francesco, che stava riaccompagnando Sofia a casa.

Dopo l’uscita dalla discoteca lunedì 17 ottobre, non si avevano più notizie. Una task force si è messa alla ricerca dei due. Ricerca che dopo pochi giorni si è conclusa con il ritrovamento dei ragazzi in una Fiat 500 distrutta.

“Si era diplomata all’Istituto agrario di San Floriano. Stava pensando di iscriversi a Biologia all’università. Era tornata a casa da quindici giorni, dopo esser stata a lavorare per tre mesi come fotografa in un resort in Sicilia. È stato in queste due settimane che ha conosciuto questo gruppo di nuovi amici”, ricorda il papà di Sofia.

“L’auto non era a punto, in discoteca l’ha accompagnata il fratello Lorenzo”. La discoteca è l’Amen, sulle colline delle Torricelle. “L’ha lasciata lì, con Francesco D’Aversa e altri amici”.

E continua: “Mia figlia era una brava ragazza, piena di vita, era anche ancora un po’ bambina e ingenua. Aveva tutta la vita davanti, e ora non c’è più”.

Il dolore di un padre che perde una figlia non si può esprimere a parole. “Sono sconvolto. Non sto capendo niente, in questo momento”.

Bonus bollette,nuove fasce e classe di consumo: ecco cosa cambia
bollette
Bonus bollette,nuove fasce e classe di consumo: ecco cosa cambia
L’8 Dicembre Clementino al “Pozzuoli S’move”
Associazione “Zona Darsena”
L’8 Dicembre Clementino al “Pozzuoli S’move”