La barca a vela va a fuoco a Marina di Stabia: Giulia 28 anni muore asfissiata nel sonno

Sul posto la Capitaneria di Porto, indagini in corso. Sull'accaduto è stata avviata una inchiesta, sono in corso accertamenti sule cause del rogo.
sei in  Cronaca

3 mesi fa - 30 Agosto 2021

Una ragazza ,di 28 anni, è morta ,
questa notte ,in un incendio ,
divampato , a bordo di una imbarcazione.

Ormeggiata a Marina di Stabia, porto turistico di Castellammare di Stabia,
in provincia di Napoli.

Ancora ignote le cause del rogo.

Molto probabilmente ,si è trattato
di un incidente, la vittima sarebbe stata colta nel sonno ,mentre era ,
sulla barca a vela.

Sarebbe morta per asfissia.
La giovane , abitava in provincia ,
di Roma, si trovava nel Golfo di Napoli per lavoro.

A quanto si apprende, al momento dell’incidente era l’unica ,persona ,
a bordo della barca ,
e faceva parte dell’equipaggio.

Sul posto, intorno alle tre del mattino, è intervenuta ,la Capitaneria di Porto, di Castellammare di Stabia.

Sono in corso accertamenti, secondo alcuni testimoni, ci sarebbe stata ,
una esplosione .

Non si esclude, quindi, che l’incendio sia stato causato ,dal malfunzionamento di una bombola, di gas.

Tempestivo l’arrivo ,dei Vigili ,
del Fuoco, che sono riusciti ,
a spegnere le fiamme.

Purtroppo per la ragazza, non c’era,
già più nulla da fare.

Secondo quanto ricostruito,
dalla Capitaneria di Porto,
sarebbe morta soffocata ,quando ,
il fumo ,ha avvolto la barca a vela.

Potrebbe non essersi accorta di nulla: sul suo corpo ,non sono state ,
trovate ferite o ustioni.

In mattinata ,i genitori ,
della vittima ,sono arrivati ,
da Roma ,per il riconoscimento ,
del corpo.

L’imbarcazione è stata completamente distrutta dal fuoco.

La barca a vela, battente bandiera inglese , e gestita da una società di Gragnano (Napoli), è stata completamente distrutta ,e sono in corso,
le operazioni per il recupero.

Sull’accaduto la Procura di Torre Annunziata ha aperto una inchiesta;
gli inquirenti ,stanno visionando ,
le telecamere ,di sorveglianza ,
del porto di Marina di Stabia ,
per verificare ,se nella notte ,
qualcuno si sia avvicinato all’imbarcazione.

Dal profilo Facebook di Giulia ,
traspare tutta la sua passione ,
per la natura, e in particolare ,
l’amore sconfinato ,per il mare.

Uno degli ultimi post, pubblicato ,
il 12 agosto, è una foto completamente azzurra.

È l’acqua cristallina di Lipari,
che lei aveva “incontrato” ,
durante uno dei suoi viaggi in barca ,
a vela.

Il giorno prima, eccola in posa ,
sul bordo della barca, pantaloncini corti e maglietta bianca.

“Fai in modo, che non passino ,
più di 24 ore dall’ultima cosa soddisfacente che hai fatto”.

Aveva scritto a fine luglio, a corredo di una foto che, ancora una volta, la vedeva in barca.

La barca a vela va a fuoco a Marina di Stabia: Giulia 28 anni muore asfissiata nel sonno
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso