Italia in zona gialla: riaprire e poi chiudere-le ultime dal Governo

2 settimane fa
21 Novembre 2020
di redazione politica
Italia in zona gialla: riaprire e poi chiudere-le ultime dal Governo

Prende sempre più corpo l’ipotesi di consentire una riapertura su tutto il territorio nazionale di 10, massimo 14 giorni. Una finestra di tempo utile a garantire una parziale ripresa dei consumi e delle attività commerciali a ridosso delle festività natalizie. Poi una nuova chiusura.

Secondo quanto rivelato da fonti vicine a Palazzo Chigi, e riportate da Il Mattino, il Governo Conte sta valutando concretamente l’idea di allentare le misure restrittive dal 3 dicembre in poi su tutto il territorio nazionale, salvo situazioni irrimediabilmente compromesse dalla pandemia. I dati degli ultimi giorni, in effetti, sono buoni. L’indice Rt è in calo in tutte le Regioni. I numeri autorizzano a ipotizzare un allentamento delle chiusure, a patto però di non creare le condizioni per una terza ondata a gennaio.

Proprio per scongiurare l’ipotesi di una ripresa incontrollata dell’epidemia, l’Esecutivo ha pensato di scaglionare in due parti la prossima fase di riaperture: un ritorno per tutte le Regioni alla zona gialla dal 3 dicembre al 19 dicembre; poi l’introduzione di nuove restrizioni per tutte le feste natalizie fino almeno al 10 gennaio

Il Governo ha sul tavolo alcune ipotesi: la principale prevede l’introduzione, anche in fascia gialla, del divieto di lasciare il proprio comune di residenza, così da evitare assembramenti e feste di famiglia durante il Natale. La seconda opzione, non alternativa alla prima, è quella di confermare il coprifuoco alle 22.

Temi di questo post