Italia campione d’Europa e dopo 53 anni il cielo è sempre più blu. Grazie ragazzi

Siamo maestri a casa loro, con Notti magiche che risuona dentro Wembley.
sei in  Calcio

4 mesi fa - 12 Luglio 2021

Italia campione d’Europa e dopo 53 anni il cielo è sempre più blu. Grazie ragazzi

L’Italia è campione d’Europa dopo 53 anni.

Dopo aver fatto la festa a domicilio ai tedeschi nel 2006, questa volta tocca all’Inghilterra inchinarsi agli azzurri nel proprio tempio, dopo un festeggiamento iniziato ancora prima della partita e strozzato, quello vero, da una Nazionale che non ha avuto paura nel fortino con 65mila persone sugli spalti.

Dovevano riportarlo a casa, invece il trofeo viaggia verso Roma mentre tutta la squadra inglese si sfila la medaglia dal collo un secondo dopo averla ricevuta.

Siamo maestri a casa loro, con Notti magiche che risuona dentro Wembley.

Ai rigori, anche questo come 15 anni anni, ancora una volta aggrappati a Gigio Donnarumma, monumentale con gli ultimi due rigori parato a Sancho e Sako e premiato come miglior giocatore dell’Europeo.

Ma a differenza della semifinale con la Spagna, questa volta facciamo la partita seppur tra mille difficoltà iniziale.

Per il vantaggio al 2′ di Shaw e anche perché per mezz’ora il centrocampo azzurro sbatte contro la difesa inglese. Troppo compasso, poche verticalizzazioni.

Poi Mancini cambia tutto nel secondo tempo, inserendo Berardi al posto di Immobile e toglie punti di riferimento a Maguire e compagni.

E la partita cambia.

La pareggia Bonucci al 67′, ma l’Italia potrebbe anche portarla a casa già al novantesimo con un paio di occasioni.

Invece si arriva di nuovo fino in fondo: segnano Berardi, Bonucci, Bernardeschi; Donnarumma ne prende due e Rashford va sul palo.

Un trionfo targato Roberto Mancini, che dopo l’ultimo miracolo del portierone azzurro, si scioglie in un abbraccio bagnato dalle lacrime a Gianluca Vialli.

L’amico di una vita con il quale proprio su questo prato aveva perso una finale di Champions League con la Sampdoria.

Questa volta si alza il trofeo, invece, sotto lo sguardo e i sorrisi del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Caroselli in tutta Italia ed ora inizia la lunga notte dei festeggiamenti.

Un segnale di unità, lo spirito di questo gruppo.

RIGORI – Berardi gol; Kane gol; Belotti parato; Maguire gol; Bonucci gol; Rashford palo; Bernardeschi gol; Sancho parato; Jorginho parato e poi palo; Sako parato. ITALIA CAMPIONE D’EUROPA!!!

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Calcio Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST Italia Campione