Lifestyle

In Italia torna finalmente la primavera: via cappotti e piumoni

di  Redazione  -  21 Febbraio 2020

In Italia torna finalmente la primavera: via cappotti e piumoni.

In questa ultima parte della settimana l’alta pressione occuperà stabilmente l’Italia, garantendo prevalenza di tempo soleggiato e stabile, con temperature al di sopra delle medie stagionali, praticamente primaverili. Si aggraverà quindi il periodo di siccità che affligge gran parte del nostro territorio.

Lunedì non sono attesi grandi cambiamenti: l’alta pressione garantirà ancora tempo in prevalenza soleggiato e temperature insolitamente miti. Poi, nei giorni successivi, è probabile un cedimento dell’alta pressione e, di conseguenza, una fase di tempo caratterizzato da maggior variabilità e a tratti anche piovoso.

A metà settimana torna momentaneamente a far capolino l’inverno: crollo delle temperature e forti venti, ma ancora poche precipitazioni di rilievo.

Previsioni meteo per venerdì. Venerdì tempo in generale soleggiato, con prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso. Da segnalare modesti banchi nuvolosi su Liguria, Toscana e Sardegna occidentale: passaggio di velature nel corso della giornata sulle regioni settentrionali. Temperature massime in lieve aumento, specie sul medio versante adriatico e al Sud: valori quasi dappertutto insolitamente miti per il periodo.

Venti moderati di Maestrale sulla Sardegna e di Tramontana su Canale d’Otranto e Mar Ionio. Deboli altrove. Mari: mossi lo Ionio e, in tendenza, anche il Mare e il Canale di Sardegna, calmi o poco mossi gli altri bacini. La nostra previsione per venerdì ha un Indice di Affidabilità medio-alto (IdA 90-95).

Sabato tempo nel complesso soleggiato. Da segnalare ancora una volta il passaggio di sottili velature sulle regioni settentrionali e qualche modesto annuvolamento sulla Sardegna. All’alba locali banchi di nebbia sulla bassa Valle Padana. Temperature minime per lo più in aumento; massime in lieve calo al Sud peninsulare, in lieve aumento nel resto del Paese.

Venti moderati di Tramontana al Sud, localmente forti sul Mar Ionio, che risulterà di conseguenza molto mosso. In prevalenza calmi o poco mossi tutti gli altri mari.

Fonte: TgCom