Gigi D’Alessio positivo al Covid: salta il veglione di Capodanno su Rai Uno

sei in  Gossip

4 settimane fa - 30 Dicembre 2021

Gigi D’Alessio positivo al Covid: salta il veglione di Capodanno su Rai Uno

Il cantante partenopeo ha annunciato la sua positività sui social network, rassicurando i fan sulle sue buone condizioni di salute

Al lungo elenco degli artisti positivi al Covid si aggiunge anche il nome di Gigi D’Alessio, che nelle scorse ore ha annunciato di avere contratto il virus. Una notizia che non sorprende vista l’impennata dei contagi negli ultimi giorni, ma che ha visto costretto l’artista a rinunciare agli impegni televisivi presi in precedenza e che lo avrebbero visto protagonista della notte di

San Silvestro.

Dopo il contagio di  Albano Carrisi e del duo comico Pio e Amedeo in quarantena preventiva costretti ad annullare la partecipazione all’evento di Canale 5 Capodanno in musica, anche la Rai subisce un contraccolpo a causa del coronavirus. Il popolare cantautore sarebbe dovuto essere ospite del veglione di Capodanno di Rai Uno, L’Anno che verrà, in programma venerdì

31 dicembre dalle ore 21. Gigi D’Alessio era inserito nel lungo elenco degli ospiti della serata condotta da Amadues insieme ad altri artisti, ma alla vigilia delle prove generali ha dovuto cancellare l’impegno dopo avere scoperto di essere positivo.

Con un video pubblicato sui suoi canali social, D’Alessio ha rassicurato tutti sulle sue condizioni di salute e si è scusato per l’inattesa assenza dalla trasmissione di Rai Uno. “Ciao a tutti – ha esordito sul web il cantautore – purtroppo anch’io sono a casa con il Covid. Fortunatamente sto bene, farò la quarantena aspettando il nuovo anno, e non potrò essere al Capodanno

di Rai Uno come da programmi… lo seguirò da casa! Vi faccio i miei auguri di buon anno e vi auguro una buona vita“.

Un imprevisto che non coglie di sorpresa Amadeus, che per questa edizione terrà compagnia ai telespettatori con una diretta lunga cinque ore – fino alle 2 di notte – che andrà in onda subito dopo il discorso di fine anno del presidente Sergio Mattarella. L’evento non si svolgerà in piazza come negli anni passati. A causa della pandemia gli organizzatori hanno preferito

optare per le Acciaierie di Terni sul cui palco, allestito per l’occasione, si esibiranno (salvo disdette dell’ultimo momento): Clementino, Achille Lauro, Raf, Cristiano Malgioglio, Orietta Berti, Donatella Rettore, Massimo Ranieri, Arisa, Fausto Leali, Rcomi, Marco Masini e Nek con la presenza speciale di Alba Parietti.

La carriera di Gigi d’Alessio: cantautore, musicista e produttore discografico partito da Napoli alla conquista del mondo

Dagli esordi come pianista di Mario Merola sino al primo grande successo nazionale durante il Festival di Sanremo 2000: la straordinaria carriera di Gigi d’Alessio, cantautore napoletano amato e conosciuto in tutto il mondo.

I primi anni

Terzo di tre figli, Gigi d’Alessio (vero nome Luigi) è nato il 24 febbraio del 1967 a Napoli. Sin da piccolo si è avvicinato al mondo della musica dimostrando di avere talento e dedizione. Inizialmente da autodidatta ha studiato il pianoforte e scritto le musiche e le parole di alcune canzoni. Intorno ai dieci anni ha deciso di iscriversi al Conservatorio dove ha frequentato sino al quinto anno senza mai completare gli studi. Alcuni anni dopo diventa il pianista di Mario Merola con cui fa diverse tournée e a cui dedica la canzone “Cient’anne“. Nel 1992 pubblica “Lasciatemi cantare” seguito l’anno dopo da “Scivolando verso l’alto” che vende più di 30mila copie. Ottimi risultati per un giovane e promettente artista destinato ad una carriera ancora più grande. Seguono “Dove mi porta il cuore” e “Passo dopo passo” del 1995 acclamato dal pubblico con un concerto – evento al Palapartenope di Napoli.

Il successo

Nel 1996 esce “Fuori dalla mischia“, un disco di grande successo a Napoli che vede Gigi d’Alessio protagonista di un concerto allo Stadio San Paolo.  Due anni dopo esce “E’ stato un piacere” e debutta nelle sale cinematografiche con “Annarè“, film campione di incassi in Campania. Nel 2000 il cantautore partecipa al Festival di Sanremo con “Non dirgli mai“; il brano conquista le radio e il disco pubblicato in concomitanza con la kermesse supera le 400mila copie. Seguono anni di grandi successo e tournée sold out in Italia e poco dopo nel resto del mondo. Gigi d’Alessio dal suo debutto ad oggi ha pubblicato 17 studio album, tre raccolte di successi e quattro album live vendendo più di 20 milioni di dischi in tutto il mondo.

La carriera di Gigi d’Alessio: cantautore, musicista e produttore discografico partito da Napoli alla conquista del mondo

Dagli esordi come pianista di Mario Merola sino al primo grande successo nazionale durante il Festival di Sanremo 2000: la straordinaria carriera di Gigi d’Alessio, cantautore napoletano amato e conosciuto in tutto il mondo.

I primi anni

Terzo di tre figli, Gigi d’Alessio (vero nome Luigi) è nato il 24 febbraio del 1967 a Napoli. Sin da piccolo si è avvicinato al mondo della musica dimostrando di avere talento e dedizione. Inizialmente da autodidatta ha studiato il pianoforte e scritto le musiche e le parole di alcune canzoni. Intorno ai dieci anni ha deciso di iscriversi al Conservatorio dove ha frequentato sino al quinto anno senza mai completare gli studi. Alcuni anni dopo diventa il pianista di Mario Merola con cui fa diverse tournée e a cui dedica la canzone “Cient’anne“. Nel 1992 pubblica “Lasciatemi cantare” seguito l’anno dopo da “Scivolando verso l’alto” che vende più di 30mila copie. Ottimi risultati per un giovane e promettente artista destinato ad una carriera ancora più grande. Seguono “Dove mi porta il cuore” e “Passo dopo passo” del 1995 acclamato dal pubblico con un concerto – evento al Palapartenope di Napoli.

Il successo

Nel 1996 esce “Fuori dalla mischia“, un disco di grande successo a Napoli che vede Gigi d’Alessio protagonista di un concerto allo Stadio San Paolo.  Due anni dopo esce “E’ stato un piacere” e debutta nelle sale cinematografiche con “Annarè“, film campione di incassi in Campania. Nel 2000 il cantautore partecipa al Festival di Sanremo con “Non dirgli mai“; il brano conquista le radio e il disco pubblicato in concomitanza con la kermesse supera le 400mila copie. Seguono anni di grandi successo e tournée sold out in Italia e poco dopo nel resto del mondo. Gigi d’Alessio dal suo debutto ad oggi ha pubblicato 17 studio album, tre raccolte di successi e quattro album live vendendo più di 20 milioni di dischi in tutto il mondo

Gigi D’Alessio positivo al Covid: salta il veglione di Capodanno su Rai Uno
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Gossip Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST