Cronaca

Folla ai funerali di Laura, l’insegnante incinta morta in classe: il bellissimo gesto degli alunni

di  Redazione  -  16 Maggio 2019

Folla ai funerali di Laura, l’insegnante incinta morta in classe: il bellissimo gesto degli alunni

Si sono svolti oggi pomeriggio a Tavernerio, in provincia di Como, i funerali di Laura Forni, la professoressa di 41 anni morta lunedì mattina dopo aver accusato un malore nella classe in cui insegnava, ad Albavilla. Laura era al sesto mese di gravidanza: si è accasciata improvvisamente a terra davanti agli occhi dei suoi studenti ed è morta poco dopo in ospedale assieme alla figlia che aveva in grembo. Una tragedia le cui cause, secondo quanto rivelato dall’autopsia eseguita all’ospedale Valduce di Como, sono da ricercare in un aneurisma all’arteria splenica, il principale vaso sanguigno di milza e pancreas.

Folla e commozione ai funerali dell’insegnante: presenti alunni e colleghi
Questo pomeriggio gli alunni della scuola media Kennedy di Albavilla, dove Laura insegnava dallo scorso settembre, si sono recati in autobus a Tavernerio, paese in cui la 41enne viveva con il marito Fabio e col figlio di soli sei anni. Tra tre mesi la famiglia si sarebbe allargata con l’arrivo della piccola Alice: il tragico malore che ha colpito Laura ha purtroppo coinvolto anche lei.

Decine di persone hanno preso parte alla commemorazione nella chiesa parrocchiale. La bara, coperta di rose bianche e rosa, è arrivata alla chiesa poco dopo le 15.30.  Nella chiesa parrocchiale dell’Eucarestia, oltre agli alunni, anche i colleghi della docente, che avevano condiviso con lei un intero anno scolastico. Proprio i colleghi di Laura Forni le hanno scritto una lettera pubblicata sul sito della scuola Kennedy, per salutarla e annunciare anche un’iniziativa in sua memoria: i suoi alunni (Laura insegnava Arte) coloreranno infatti i muri della scuola con alcuni disegni e lavori realizzati appositamente per la loro insegnante prematuramente scomparsa.

Il testo della lettera
“Cara Laura, il tuo cammino con noi è stato breve, ma questo non ci ha impedito di apprezzare la tua competenza. Abbiamo condiviso questo anno scolastico salutandoci con un sorriso nei corridoi rumorosi della nostra scuola e scambiandoci idee e pareri nei Consigli di classe. Tranquilla e riservata, non ci avevi rivelato la notizia della nuova vita che nasceva in te fino a quando il tuo pancione lo ha fatto per te.

Eri felice e ci siamo emozionati con te. Nella tua aula ora c’è silenzio. Noi colleghi, tutte le alunne e gli alunni, e il personale della comunità scolastica dell’Istituto comprensivo di Albavilla siamo ammutoliti. Le parole sono insufficienti di fronte al mistero doloroso della morte. Sappi, però, che presto i nostri muri saranno colorati dai lavori che i ragazzi porteranno a termine per te. Il nostro pensiero in questi momenti terribili è rivolto anche a Fabio e Lorenzo che abbracciamo”. (Fanpage)