Filippo prende la moto dall’amico, ma non ha la patente: si schianta e muore a 17 anni. Donati gli organi

I genitori hanno dato l’autorizzazione all’espianto degli organi.
sei in  Cronaca

3 mesi fa - 4 Settembre 2021

Si era messo in sella ,al motorino,
125 di un amico, dopo avergli preso ,
le chiavi ,di nascosto.

Per andare, a cercare lo smartphone,
che diceva ,di aver perso poco prima.

Ma non è più tornato indietro.

Filippo Alberto Contin, è morto ,
nella notte, tra giovedì e venerdì, all’ospedale di Padova ,dopo aver ,
avuto un incidente ,in moto.

Lungo ,via don Bosco a Selvazzano,
il 17enne ,ha perso, il controllo ,
del mezzo ,urtando un palo ,
e cadendo ,a terra.

Filippo, è stato soccorso ,
da un automobilista di passaggio,
che ha chiesto ,l’intervento ,
del Suem.

Quindi trasportato ,in ospedale ,
in condizioni che, in un primo momento, non sembravano preoccupanti.

I medici ,però si sono accorti,
che aveva ,una emorragia ,a fegato e milza.

È stato ,necessario ,
procedere chirurgicamente.

L’intervento ,non è bastato ,
a salvare la vita del ragazzo,
che è morto ,alle 8 , di questa
mattina.

Chi era Filippo Contin

Fillippo Alberto Contin ,
era residente ,nel quartiere ,
Cave di Padova.

Studente dell’alberghiero, “Pietro d’Abano”, giocava a calcio ,
negli juniores ,dell’Usma Casel.

La famiglia ,è molto conosciuta in zona.

Lascia mamma Stefania, papà Pietro ,
e la sorella Shanti, di 21 anni.

La famiglia ,è molto conosciuta ,
e abita nel quartiere Cave ,
a Padova.

Il 17enne ,quella sera ,
era uscito, dicendo ai genitori,
che sarebbe ,rientrato presto.

Si sarebbe dovuto intrattenere,
con amici ,e compagni ,
di squadra ,davanti al bar Pegaso,
a Caselle.

Non aveva ,la patente per guidare ,
il motorino.
Era molto amato.

Lascia un vuoto enorme ,
dice il presidente della società sportiva , era tutto pronto ,
per ricominciare ,il campionato sabato.

I genitori, non vedevano l’ora ,
di tornare ,a fare il tifo ,
e i ragazzi ,erano molto carichi,
questa disgrazia ,ci segnerà ,
per sempre”.

Il funerale ,si terrà ,nel campo ,
di calcio della squadra,
la famiglia, ha dato ,l’autorizzazione, all’espianto degli organi.

Filippo prende la moto dall’amico, ma non ha la patente:  si schianta e muore a 17 anni. Donati gli organi
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST incidente primo piano tragedia