Archivio

Febbre a 40, mal di gola e tosse: influenza killer non è ancora terminata. Sintomi e come prevenire

di  redazione  -  16 Gennaio 2020

L’Italia è sotto la morsa dell’influenza. Si sapeva che era questione di giorni, e infatti è arrivata. Puntuale come un orologio svizzero anche quest’anno il virus influenzale non si è fatto attendere costringendo al letto, da ottobre ad oggi, due milioni di italiani. La soglia epidemica dell’influenza stagionale è stata raggiunta, così per gli operatori sanitari che lavorano a contatto con i pazienti.

Il peggio però non è ancora passato perché, stando alle previsioni degli esperti, il picco arriverà a metà febbraio e sembra essere più aggressivo rispetto agli scorsi anni. A metà di gennaio molti gli italiani che hanno avuto a che fare con forme respiratorie acute parainfluenzali e con virus intestinali. Tuttavia, è fondamentale informare i cittadini per prevenire e ridurre il rischio di trasmissione del più fastidioso dei mali stagionali. Per evitare che continui questa situazione è importante una giusta prevenzione.

Influenza killer, come prevenire

  • restare a casa ai primi sintomi influenzali.
  •  evitare luoghi affollati e coprirsi la bocca se si tossisce o starnutisce.
  • lavarsi spesso le mani. I bambini, come si sa, sono una delle categorie più a rischio contagio e per evitare che si ammalino sarebbe opportuno non mandarli a scuola o nelle palestre già dai primi sintomi.
  • evitare di recarsi negli ospedali. Indossare una mascheria in caso di non vaccinazione