Erika muore in ospedale a 23 anni, forse a causa della puntura di una zecca

La ragazza era stata ricoverata in gravi condizioni al Policlinico di Palermo dove era arrivata dopo un primo ricovero al Sant'Elia di Caltanissetta
sei in  Cronaca

3 mesi fa - 21 Agosto 2021

È morta, Erika Pagliaro, la 23enne,
di San Cataldo .

Ricoverata ieri pomeriggio ,in gravissime condizioni, all’ospedale Sant’Elia ,di Caltanissetta.

Trasferita poi , con un elicottero ,
del 118 , al Policlinico di Palermo.

Alla giovane, che a quanto pare ,
aveva la febbre ,da diversi giorni ,
e presentava delle soffusioni emorragiche sottocutanee.

È stata ,diagnosticata ,
una Coagulazione intravascolare disseminata, (Cid) .

Con ,grave compromissione multiorgano, dovuta ,a un’infezione ,iperacuta.

La ragazza ,era stata vaccinata ,
con seconda dose, del vaccino ,
anti Covid ,lo scorso maggio.

I medici avrebbero escluso ,
ogni nesso con il siero.

I medici non escludono ,che ,
quest’ultima, sia stata causata ,
da una rickettsiosi.

Infezione normalmente ,dovuta a puntura di zecca, o da una sepsi meningococcica.

Forti sono lo choc, e il dolore ,
per la perdita improvvisa ,
di una vita così giovane.

E mentre i social ,si riempiono di messaggi e condoglianze,
alcuni dubitano , sulle cause
della morte della giovane.

Preoccupandosi ,che il vaccino ,
non sia l’effettiva causa del decesso piuttosto che la rickettsiosi.

Erika muore in ospedale a 23 anni, forse a causa della puntura di una zecca
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST cronaca primo piano tragedia