Spettacolo

Enrico Montesano cacciato da “Ballando con le stelle” dopo aver indossato una maglia nera che elogiava gli ideali neofascisti:dalla Rai “è inaccettabile”

Enrico Montesano cacciato da “Ballando con le stelle” dopo aver indossato una maglia nera che elogiava gli ideali neofascisti:dalla Rai “è inaccettabile”

Nel corso della puntata di ballando con le stelle, Enrico Montesano è stato preso di mira dopo aver indossato una maglia che nera della X Mas, il reparto dei mezzi d’assalto della Marina italiana (l’acronimo viene dal motto dannunziano «memento audere semper»).

Il filmato in questione è andato in onda sulla rete ammiraglia di Viale Mazzini durante la prima serata di sabato. La Rai, domenica sera, ha deciso di estrometterlo dal programma.

«Dalle immagini di ieri — scrive Lucarelli su Twitter — vedo Montesano fare le prove di “Ballando” con la maglietta della Decima Mas che, se a qualcuno sfugge, è una formazione militare che ha combattuto accanto ai nazisti contro i partigiani, nonché simbolo del neofascismo».

La Decima Mas era un reparto dei mezzi d’assalto della Marina italiana, che nel marzo 1941 prese il nome di X flottiglia MAS (dal motto dannunziano «memento audere semper»). Nel maggio 1943 il comando passò nelle mani di J.V. Borghese, il quale, dopo l’8 settembre, ne fece una formazione militare autonoma per continuare a combattere al fianco del Terzo Reich. Fu in questo periodo in cui la Decima Mas fu impegnata soprattutto nella lotta contro i partigiani.

A un follower che le ha chiesto come mai non fosse intervenuta denunciando subito l’accaduto, Lucarelli — che è giudice del programma — ha risposto di non essersene accorta durante la diretta.

In serata sono arrivate le scuse dell’attore che con un messaggio su Facebook ha spiegato di non voler fare alcuna apologia del fascismo: «Sono profondamente dispiaciuto e amareggiato per quanto accaduto durante le prove del programma. Sono un collezionista di maglie ho quella di Mao, dell’Urss, ma non per questo ne condivido il pensiero. Non c’era in me nessuna intenzione di promuovere messaggi politici o apologia di fascismo da cui sono profondamente distante. Sono sempre stato un uomo libero e democratico. Credo nei valori della costituzione e mi scuso profondamente con chi si è sentito offeso e turbato. È stata un’ingenuità. Io col nazifascismo e tutti i totalitarismi non c’entro nulla e li disprezzo profondamente. Chiedo ancora scusa».

La Rai, però, ha deciso comunque di estrometterlo dal programma, definendo «inaccettabile» quanto accaduto ieri durante le prove e chiedendo «scusa a tutti i telespettatori». In una nota di viale Mazzini giunta domenica sera si legge: «Quanto accaduto ieri sera a “Ballando con le stelle”, in onda su Rai1 è inaccettabile. Resta inammissibile che un concorrente di un programma televisivo del servizio pubblico indossi una maglietta con un motto e un simbolo che rievocano una delle pagine più buie della nostra storia. Chiediamo scusa a tutti i telespettatori e, in particolare, a coloro che hanno pagato e sofferto in prima persona a causa del nazifascismo a cui proprio quella simbologia fa riferimento. È decisione, dunque, della Rai interrompere la partecipazione di Enrico Montesano alla trasmissione del sabato sera “Ballando con le stelle”».

Fonte: Corriere.it

Bonus bollette,nuove fasce e classe di consumo: ecco cosa cambia
bollette
Bonus bollette,nuove fasce e classe di consumo: ecco cosa cambia
L’8 Dicembre Clementino al “Pozzuoli S’move”
Associazione “Zona Darsena”
L’8 Dicembre Clementino al “Pozzuoli S’move”