Gossip

Elodie contro Giorgia Meloni: “Vedo una donna molto arrabbiata. Anche io sono arrabbiata, ma vado in terapia”

Elodie contro Giorgia Meloni: “Vedo una donna molto arrabbiata. Anche io sono arrabbiata, ma vado in terapia”

Elodie e Giorgia Meloni: “Vedo una donna molto arrabbiata. Anche io sono arrabbiata, ma vado in terapia”

Elodie commenta il discorso di Giorgia Meloni in Spagna sul palco di Vox dopo aver picconato Salvini alla vigilia del Pride di Roma

Dopo il colpo arrestato a Matteo Salvini alla vigilia del Roma Pride, del quale era “madrina”, Elodie si esprime anche sull’altra rappresentante della destra istituzionale italiana, Giorgia Meloni. Lo fa intervistata  da Sette del Corriere della Sera, al quale rivela le sue sensazioni dopo aver visto il discorso della leader di Fratelli d’Italia alla convention dell’ultradestra spagnola di Vox a Marbella: “Vedo una donna molto arrabbiata, mi dispiace per lei, non dovrebbero esserci queste distinzioni, e mi spiace ci siano persone che le fanno. Famiglie di serie A, serie B, serie Z… I diritti sono per tutti e poi bisogna capire come vivere bene, in società, assieme. C’è troppa rabbia in queste persone. Io pure sono arrabbiata, ma vado in terapia e non la sfogo sugli altri. Solo che devi essere cosciente di questo problema con la rabbia”.

Elodie e Giorgia Meloni: “Vedo una donna molto arrabbiata. Anche io sono arrabbiata, ma vado in terapia”

“Quando c’è amore e comprensione – argomenta – e ci si ascolta sei nel posto giusto, è bello. È brutto quando le persone limitano la libertà degli altri, è la parte sbagliata. Possiamo chiamare i filosofi, i plurilaureati e parlarne per anni, con chiunque, anche con dio se scende in terra, se esiste… c’è poco da fare: dobbiamo tutti avere gli stessi diritti”.  Tra questi anche quello ad “essere scorretti”, specie per le donne. “È importantissimo. Per capire cosa è giusto o sbagliato devi sbagliare, non puoi solo leggerlo nei libri. Abbiamo diritto a non essere sempre gentili, brave, dolci, mai sboccate… Devi darti la possibilità di avere difetti per poter essere onesta e provare a limarli, i difetti, se li neghi no, non ci puoi lavorare”.

Elodie e Giorgia Meloni: “Vedo una donna molto arrabbiata. Anche io sono arrabbiata, ma vado in terapia”

Elodie commenta il discorso di Giorgia Meloni in Spagna sul palco di Vox dopo aver picconato Salvini alla vigilia del Pride di Roma

Dopo il colpo arrestato a Matteo Salvini alla vigilia del Roma Pride, del quale era “madrina”, Elodie si esprime anche sull’altra rappresentante della destra istituzionale italiana, Giorgia Meloni. Lo fa intervistata  da Sette del Corriere della Sera, al quale rivela le sue sensazioni dopo aver visto il discorso della leader di Fratelli d’Italia alla convention dell’ultradestra spagnola di Vox a Marbella: “Vedo una donna molto arrabbiata, mi dispiace per lei, non dovrebbero esserci queste distinzioni, e mi spiace ci siano persone che le fanno. Famiglie di serie A, serie B, serie Z… I diritti sono per tutti e poi bisogna capire come vivere bene, in società, assieme. C’è troppa rabbia in queste persone. Io pure sono arrabbiata, ma vado in terapia e non la sfogo sugli altri. Solo che devi essere cosciente di questo problema con la rabbia”.

Elodie e Giorgia Meloni: “Vedo una donna molto arrabbiata. Anche io sono arrabbiata, ma vado in terapia”

“Quando c’è amore e comprensione – argomenta – e ci si ascolta sei nel posto giusto, è bello. È brutto quando le persone limitano la libertà degli altri, è la parte sbagliata. Possiamo chiamare i filosofi, i plurilaureati e parlarne per anni, con chiunque, anche con dio se scende in terra, se esiste… c’è poco da fare: dobbiamo tutti avere gli stessi diritti”.  Tra questi anche quello ad “essere scorretti”, specie per le donne. “È importantissimo. Per capire cosa è giusto o sbagliato devi sbagliare, non puoi solo leggerlo nei libri. Abbiamo diritto a non essere sempre gentili, brave, dolci, mai sboccate… Devi darti la possibilità di avere difetti per poter essere onesta e provare a limarli, i difetti, se li neghi no, non ci puoi lavorare”.

Elodie e Giorgia Meloni: “Vedo una donna molto arrabbiata. Anche io sono arrabbiata, ma vado in terapia”

Elodie commenta il discorso di Giorgia Meloni in Spagna sul palco di Vox dopo aver picconato Salvini alla vigilia del Pride di Roma

Dopo il colpo arrestato a Matteo Salvini alla vigilia del Roma Pride, del quale era “madrina”, Elodie si esprime anche sull’altra rappresentante della destra istituzionale italiana, Giorgia Meloni. Lo fa intervistata  da Sette del Corriere della Sera, al quale rivela le sue sensazioni dopo aver visto il discorso della leader di Fratelli d’Italia alla convention dell’ultradestra spagnola di Vox a Marbella: “Vedo una donna molto arrabbiata, mi dispiace per lei, non dovrebbero esserci queste distinzioni, e mi spiace ci siano persone che le fanno. Famiglie di serie A, serie B, serie Z… I diritti sono per tutti e poi bisogna capire come vivere bene, in società, assieme. C’è troppa rabbia in queste persone. Io pure sono arrabbiata, ma vado in terapia e non la sfogo sugli altri. Solo che devi essere cosciente di questo problema con la rabbia”.

Elodie e Giorgia Meloni: “Vedo una donna molto arrabbiata. Anche io sono arrabbiata, ma vado in terapia”

“Quando c’è amore e comprensione – argomenta – e ci si ascolta sei nel posto giusto, è bello. È brutto quando le persone limitano la libertà degli altri, è la parte sbagliata. Possiamo chiamare i filosofi, i plurilaureati e parlarne per anni, con chiunque, anche con dio se scende in terra, se esiste… c’è poco da fare: dobbiamo tutti avere gli stessi diritti”.  Tra questi anche quello ad “essere scorretti”, specie per le donne. “È importantissimo. Per capire cosa è giusto o sbagliato devi sbagliare, non puoi solo leggerlo nei libri. Abbiamo diritto a non essere sempre gentili, brave, dolci, mai sboccate… Devi darti la possibilità di avere difetti per poter essere onesta e provare a limarli, i difetti, se li neghi no, non ci puoi lavorare”.

Elodie e Giorgia Meloni: “Vedo una donna molto arrabbiata. Anche io sono arrabbiata, ma vado in terapia”

Elodie commenta il discorso di Giorgia Meloni in Spagna sul palco di Vox dopo aver picconato Salvini alla vigilia del Pride di Roma

Dopo il colpo arrestato a Matteo Salvini alla vigilia del Roma Pride, del quale era “madrina”, Elodie si esprime anche sull’altra rappresentante della destra istituzionale italiana, Giorgia Meloni. Lo fa intervistata  da Sette del Corriere della Sera, al quale rivela le sue sensazioni dopo aver visto il discorso della leader di Fratelli d’Italia alla convention dell’ultradestra spagnola di Vox a Marbella: “Vedo una donna molto arrabbiata, mi dispiace per lei, non dovrebbero esserci queste distinzioni, e mi spiace ci siano persone che le fanno. Famiglie di serie A, serie B, serie Z… I diritti sono per tutti e poi bisogna capire come vivere bene, in società, assieme. C’è troppa rabbia in queste persone. Io pure sono arrabbiata, ma vado in terapia e non la sfogo sugli altri. Solo che devi essere cosciente di questo problema con la rabbia”.

Elodie e Giorgia Meloni: “Vedo una donna molto arrabbiata. Anche io sono arrabbiata, ma vado in terapia”

“Quando c’è amore e comprensione – argomenta – e ci si ascolta sei nel posto giusto, è bello. È brutto quando le persone limitano la libertà degli altri, è la parte sbagliata. Possiamo chiamare i filosofi, i plurilaureati e parlarne per anni, con chiunque, anche con dio se scende in terra, se esiste… c’è poco da fare: dobbiamo tutti avere gli stessi diritti”.  Tra questi anche quello ad “essere scorretti”, specie per le donne. “È importantissimo. Per capire cosa è giusto o sbagliato devi sbagliare, non puoi solo leggerlo nei libri. Abbiamo diritto a non essere sempre gentili, brave, dolci, mai sboccate… Devi darti la possibilità di avere difetti per poter essere onesta e provare a limarli, i difetti, se li neghi no, non ci puoi lavorare”.

Fonti TPI E NEXTQUOTIDIANO

Condividi
  • TAG :

Giuseppe Cossentino