Salute

È un ragazzo italiano di 18 anni il genio della Medicina. Un’eccellenza mondiale.

di  Redazione  -  15 Febbraio 2019

Ha solo 18 anni, ma è stato già inserito nelle 100 eccellenze come nuovo talento della medicina. Si chiama Giuseppe Bungaro, originario di Fragagnano (Taranto), frequenta l’ultimo anno di liceo scientifico e la sua invenzione sta facendo già il giro del mondo. La sua invenzione riguarda le protesi vascolari grazie alla quale ha vinto l’European Union Contest for Young Scientists, competizione che vede in gara i talenti scientifici europei junior fra i 14 e i 21 anni). L’impegno di Giuseppe Bungaro deriva dai problemi di salute vissuti in prima persona: a 13 anni gli era stato diagnosticato un problema all’aorta addominale, mentre sua cugina doveva essere operata al cuore. A quel punto la decisione di iniziare a studiare e ad informarsi, mettendo a punto da autodidatta l’idea per uno stent pericardico auto-espandibile.

Il genio della medicina è italiano!

Due anni fa Giuseppe è entrato in sala operatoria da paziente. «Sapevo già come doveva essere fatto – dice – Non ero spaventato. Anche se ho dovuto lasciare il nuoto agonistico. Mi manca molto. Ogni tanto riesco a prendermi un caffè in compagnia, ma non capita spesso. Se sono fidanzato? In questo momento ho la testa altrove. A marzo ci sono i test di ammissione per Medicina. Voglio andare a studiare al San Raffaele di Milano, ci sono grandi professori che hanno fatto la storia della cardiochirurgia, sarebbe un onore».

fonte: Caffeinamagazine