Cyberbullismo e Pericoli sul web per i bambini: Keepers l’App in aiuto dei genitori

Navigazione web sicura con l’intelligenza artificiale di Keepers App di Parental Control pluripremiata che aiuta i genitori ad individuare fenomeni di cyberbullismo e violenza sul web, contribuendo ad una navigazione sicura dei più piccoli grazie al sistema di filtraggio dei contenuti web basato sull’intelligenza artificiale
sei in  Attualità

3 settimane fa - 15 Novembre 2021

Napoli, 15 Novembre 2021 – Keepers app di parental control pluripremiata, grazie al rivoluzionario e sofisticato sistema di filtraggio dei contenuti web (Web

Filtering) e al monitoraggio dei testi (Text Monitoring) è in grado di rilevare linguaggi dannosi per i più piccoli, individuando migliaia di termini

offensivi in lingua italiana, espressioni idiomatiche, dialetti locali, che possono arrivare sullo smartphone dei bambini tramite messaggistica privata.

I numeri sono allarmanti.

Secondo Unicef, il bullismo e il cyberbullismo risultano essere molto diffusi nei paesi ad alto
reddito, con circa 246 milioni di bambini e

adolescenti che subiscono ogni anno qualche forma di bullismo nel mondo; il 20% di bambini e adolescenti italiani tra gli 11 e i 17 anni sono vittime di bullismo e

cyberbullismo; le ragazze sono le più colpite con una percentuale del 7% rispetto al 4% dei ragazzi. Uno studio delle Nazioni Unite stima che nel mondo 1 bambino su 3 abbia subito bullismo o cyberbullismo.

La mission dell’azienda Keepers Child Safety è prevenire e combattere il cyberbullismo e i fenomeni violenti e consentire ai bambini di scoprire il mondo

digitale in sicurezza.
I genitori sono tranquilli grazie alla sofisticata tecnologia di Keepers che filtra contenuti web e
avvisa in tempo reale.

Cosa fa Keepers?
Keepers monitora la navigazione web dei più piccoli tramite l’installazione dell’app sul cellulare del genitore e del bambino,

senza ledere la privacy di quest’ultimo.
Keepers effettua un’analisi dei contenuti presenti sul dispositivo del bambino, identifica le situazioni allarmanti e

allerta tempestivamente il genitore, il quale non ha mai accesso a conversazioni complete e media condivisi per proteggere la privacy dei bambini.

– Intercetta i messaggi pericolosi 

Keepers individua tutti i contenuti sospetti e pericolosi che arrivano sullo smartphone del bambino, via messaggistica privata e sui social (Whatsapp, Instagram,

Tik Tok, Telegram, Snapchat e altre piattaforme) allertando immediatamente il genitore.
Il sistema è in grado di avvisare il

genitore di una conversazione pericolosa, anche se non contiene parole offensive esplicite: gli algoritmi basati sull’AI sviluppata da Keepers Child

Safety, riconoscono il contesto della conversazione, identificano significato ed emozioni dal testo anche se non sono presenti parole esplicitamente lesive. Una

volta individuata la situazione di allarme, il genitore riceve una notifica in real time, che lo avvisa immediatamente del pericolo che sta vivendo il proprio figlio.

Cosa viene rilevato nello specifico? Alcuni esempi?

– linguaggio offensivo tipico del cyberbullismo
– linguaggio sessuale non richiesto (molestie sessuali)
– problemi mentali (volontà di suicido)
– qualsiasi pericolo che possa danneggiare la salute mentale del ragazzo (porno, violenza)

Keepers rispetta la normativa Europea riguardante la privacy dei dati. 

L’app è in perfetta conformità alla normativa GDPR.
– Blocco app 

Keepers permette di selezionare e bloccare sullo smartphone del bambino gli accessi ad app
– Blocco siti web 

Keepers può bloccare l’accesso a browser ritenuti pericolosi o destinati ad un pubblico adulto.
– Scelta orari di utilizzo 

È possibile stabilire gli orari di utilizzo delle app sul cellulare del bambino. Un esempio: se dalle 22.00 alle 7.00 è l’ora del riposo, si può decidere di bloccare gli accessi alle app desiderate.

– Definire le aree sicure con il GPS
Keepers traccia costantemente la posizione del bambino. Il genitore ha a disposizione una mappa sulla quale segnare tutte le zone

sicure e quelle pericolose dove il bambino può o non può essere. L’app avvisa immediatamente il genitore in ognuno dei due casi.

– Alert se la batteria si scarica
Appena il livello della batteria dello smartphone del bambino scende al di sotto del 10%, il
genitore riceve una notifica.

– Controllo costante utilizzo app
Il genitore, grazie al monitoraggio delle app, ha una panoramica delle abitudini del bambino. In questo modo tiene traccia del suo benessere digitale.

Il CEO di Keepers Child Safety Aviad Meshel: “L’Italia è il Paese con il più alto tasso di download della nostra app. Questo ci dimostra quanto i genitori siano

attenti alla vita online dei ragazzi. Con la nostra tecnologia stiamo generando enorme impatto sociale e stiamo contribuendo alla creazione di un mondo digitale sereno per i più piccoli”.

Info generali
o Attiva in più paesi (Italia, Australia, Austria, Israele e in espansione in altri Paesi).
o Disponibile per Android e iOS

o Sovvenzionata dalla Commissione europea tramite il programma Horizon 2020
o Sostenuta dal Moige e dal Senato Italiano.

o Verificata da Deloitte
o Keepers offre un periodo di prova gratuito di 14 giorni 

Visita il Sito e Proteggi ora i più piccoli dai Pericoli del Web e dal Cyberbullismo

Keepers Child Safety

Cyberbullismo e Pericoli sul web per i bambini: Keepers l’App in aiuto dei genitori