Claudia Koll come nell’esorcista: “Il Diavolo mi stritolava ho gridato il Padre Nostro e Dio mi ha salvata”

sei in  Gossip

2 mesi fa - 28 Settembre 2021

Claudia Koll come nell’esorcista: “Il Diavolo mi stritolava”

Claudia Koll e L'esorcista (BeFunky-collage)
Claudia Koll e L’esorcista (BeFunky-collage)

Claudia Koll è un’attrice molto riconosciuta ma che ora ha cambiato completamente vita. Lo ha dimostrato con le sue parole anche durante l’intervista rilasciata a Pierluigi Diaco al

programma Ti sento che va in onda su Rai 2. Un particolare frangente ha colpito sensibilmente sia il giornalista che i telespettatori da casa.

Soprattutto nella sua vita è entrata la fede, un processo che l’ha portata dove è ora. Nel suo cammino ha anche convertito un ragazzo che, grazie a lei, ha seguito la strada della fede. Un supporto

dell’attrice ad un ragazzo malato che ha cambiato visione e ha cominciato il suo cammino di fede.

Nella religione, però, non c’è solamente la parte buona ma anche malvagia, fatta dall’inferno e dal maligno. Proprio durante la recente intervista, l’attrice ha svelato come lei lo abbia incontrato.

Un incontro molto difficile da superare ma che lei ha voluto comunque testimoniare. Una dichiarazione che ha lasciato a bocca aperta sia il giornalista Diaco sia tutti quelli che hanno seguito la

trasmissione.

Claudia Koll e l’incontro con il Diavolo

In relazione al rapporto con la fede, lo stesso Diaco ha voluto indagare e chiederle se il Diavolo esistesse. La risposta ha lasciato tutti senza parole: “Certo che esiste“. Indagando ancora di più, il

giornalista le chiede: “E che volto ha?” a quel punto, l’attrice decide di raccontare tutto.

Ecco quanto detto: “Mah, io non l’ho visto. Io sono stata aggredita fisicamente, questo sì. Mi è salito sul corpo e mi ha stritolata e mi ha detto che era la morte che era venuta per uccidermi.

Quindi era uno spirito, non l’ho visto, lo spirito non si vede. Però si sente e ho sentito anche l’odio che ha nei confronti dell’uomo e del corpo dell’uomo, l’accanimento che ha”.

In quel momento ha ricordato il film “L’esorcista” che aveva visto da ragazzina. La situazione si è conclusa così: “Mi ricordai che il sacerdote teneva fra le mani il crocefisso e quindi presi il

crocefisso fra le mani e gridai il Padre Nostro. Io penso che mi ha ispirato Dio perché nel Padre Nostro noi diciamo ‘Liberaci dal Male‘”. Una vicenda che ha segnato molto l’attrice ma che, solo

grazie alla fede e ad un film visto in adolescenza, ha saputo superare.

Claudia Koll: “Sono stata aggredita da uno spirito, mi ha aiutato Dio”

A proposito del suo rapporto con la fede, Diaco ha poi chiesto: “Il Male, il diavolo, chiamiamolo come vogliamo, esiste?“. Lei ha replicato: “Certo che esiste. Io sono stata aggredita

fisicamente, questo sì. Mi è salito sul corpo e mi ha stritolata e mi ha detto che era la morte, che era venuta per uccidermi. Quindi era uno spirito, non l’ho visto, lo spirito non si vede.

Però si sente e ho sentito anche l’odio che ha nei confronti dell’uomo e del corpo dell’uomo, l’accanimento che ha. E in quel momento io penso sia stato Dio stesso ad aiutarmi, perché

ricordai di un film che avevo visto da ragazzina, appunto i primi film da adolescente quando andavo al cinema, e vidi ‘L’esorcista’. Mi ricordai che il sacerdote teneva fra le mani il crocefisso e

quindi presi il crocefisso fra le mani e gridai il Padre Nostro. Io penso che mi ha ispirato Dio perché nel Padre Nostro noi diciamo ‘Liberaci dal Male’“, ha concluso.

Dalla carriera da attrice al suo percorso con la fede cattolica (con anche l’aggressione fisica del Diavolo): ecco chi è Claudia Koll.

Ha raggiunto il successo con Così fan tutte, commedia erotica diretta da Tinto Brass, uscita nelle sale cinematografiche nel lontano 1992, ma in seguito ha deciso di cambiare vita e lasciare il mondo dello spettacolo: stiamo parlando di Claudia Koll, attrice italo romena che ha deciso di dedicarsi ai più bisognosi e alla sua fede cattolica. L’attrice, infatti, ha dato via alla sua carriera con un personaggio che non l’ha mai rispecchiata appieno… e in seguito ha ammesso che fare il film con Brass è stato un errore. La sua fede religiosa l’ha anche portata a fare la conoscenza… con il Diavolo in persona. Ripercorriamo insieme la sua carriera artistica e scopriamo cosa fa oggi l’attrice romana!

Chi è Claudia Koll: la biografia

Claudia Maria Rosaria Colacione, conosciuta semplicemente come Claudia Koll, nasce a Roma il 17 maggio 1965, sotto il segno zodiacale del Toro. Della sua infanzia sappiamo ben poco, se non che è cresciuta circondata da una famiglia cristiana.

Frequenta il liceo classico Orazio per poi dedicarsi alla sua più grande passione: il teatro. Partecipa, quindi, a diversi corsi per poi ottenere anche piccole parti che la portano ad essere scelta per

il film cinematografico di Tinto Brass, Così fan tutte.

Diventa una vera e propria diva erotica, un personaggio di cui, però, l’attrice romana si vuole assolutamente liberare. Ci riesce solo grazie alla partecipazione al Festival di Sanremo come

conduttrice al fianco di Pippo Baudo. Lascia alle spalle la sua esperienza nel mondo del cinema e debutta in televisione come protagonista della serie televisiva Linda e il brigadiere. Ottiene

diversi ruoli fino a quando Claudia non decide di avvicinarsi completamente alla fede cattolica.

Questo suo avvicinamento alla fede la porta ad accettare solo ruoli legati ad un tema religioso: difatti, recita in Maria Goretti e San Pietro. Una nuova avventura per l’attrice arriva grazie

all’assunzione alla Star Rose Academy di Roma come direttore artistico. Nonostante abbia deciso di mettere da parte la sua carriera da attrice, la possiamo ancora vedere sul piccolo schermo

come ospite di alcuni programmi, tra cui a Domenica In Ti Sento.

Proprio nella trasmissione condotta da Pierlugi Diaco ha raccontato di aver subito l’aggressione fisica del Diavolo. “Io sono stata aggredita fisicamente, questo sì. Mi è salito sul corpo e mi

ha stritolata e mi ha detto che era la morte, che era venuta per uccidermi. Quindi era uno spirito, non l’ho visto, lo spirito non si vede. Però si sente e ho sentito anche l’odio che ha nei

confronti dell’uomo e del corpo dell’uomo, l’accanimento che ha” ha raccontato, e poi ha aggiunto: “E in quel momento io penso sia stato Dio stesso ad aiutarmi, perché ricordai di un film

che avevo visto da ragazzina, appunto i primi film da adolescente quando andavo al cinema, e vidi ‘L’esorcista’. Mi ricordai che il sacerdote teneva fra le mani il crocefisso e quindi presi il

crocefisso fra le mani e gridai il Padre Nostro. Io penso che mi ha ispirato Dio perché nel Padre Nostro noi diciamo ‘Liberaci dal Male’”.

Claudia Koll: dalla vita privata alla fede cattolica

Della sua vita sentimentale sappiamo ben poco, dal momento in cui Claudia sembrerebbe averne parlato molto poco. D’altronde, gran parte della sua vita è stata dedicata alla fede.

Durante un’intervista con Barbara D’Urso a Domenica Live, Claudia ha dichiarato di aver cambiato completamente vita dopo aver accompagnato una sua amica americana alla Porta Santa di

San Pietro. In quell’istante, secondo le sue parole, ha percepito una sensazione che l’ha spinta a cambiare la sua vita personale e professionale. Quindi, si dedica al volontariato e all’apostolato.

Dopo essersi presa cura di un ragazzo arrivato in Italia dal Burundi, il tribunale ha deciso di affidarlo a lei, diventando quindi a tutti gli effetti sua madre. Il figlio si chiama Jean Marie ed è nato

nel 1992.

Non si hanno informazioni sul suo patrimonio, e lo stesso vale per dove vive (anche se potrebbe essere a Roma). Non ha profili social.

6 curiosità su Claudia Koll

-L’attrice è celiaca. Inoltre, è stata anche presidente onoraria dell’Associazione Italiana Celiachia.

-Prima di intraprendere la carriera da attrice, Claudia ha provato ad iscriversi a Medicina sotto consiglio dei suoi genitori.

-Ha fondato con l’aiuto del padre l’associazione Onlus Le Opere del Padre: aiuta le persone con difficoltà fisiche o psicologiche, dedicandosi principalmente all’Africa.

-Non ha parlato con suo padre per molto tempo; i rapporti si sono risanati dopo che lei si è convertita alla fede.

-Durante un’intervista a Verissimo con Silvia Toffanin, avvenuta nel 2015, si è dichiarata una missionaria.

-A Ti sento ha raccontato che quando vede le foto sue nel film di Tinto brass prova “fastidio”. In precedenza aveva ammesso che quella esperienza fu un errore per lei.

Claudia Koll come nell’esorcista: “Il Diavolo mi stritolava ho gridato il Padre Nostro e Dio mi ha salvata”
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Gossip Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST