Claudia Conte alla finale del Ferrara Film Festival 2021

di giuseppe cossentino
7 giorni fa
6 Giugno 2021

L’attrice e presentatrice Claudia Conte madrina d’onore e presentatrice della Cerimonia di chiusura

del Ferrara Film Festival 2021. Domenica 6 giugno, dopo otto giorni di proiezioni tra film, cortometraggi,

documentari e ospiti illustri, calerà ufficialmente il sipario sulla sesta edizione della manifestazione cinematografica

ferrarese che vanta come direttore artistico Maximilian Law. La cerimonia di chiusura sarà condotta dall’attrice

Claudia Conte che per l’occasione indosserà un abito di Giorgia Cicatello. Nel corso della serata, che avrà inizio

alle 20 presso il Cinepark Apollo di Piazza Carbone, oltre al premio alla carriera internazionale al regista britannico

Mike Newell, che sarà presente in sala, verranno consegnati anche i Golden Dragons Awards alle opere vincitrici

tra le trentatré in concorso al festival.

Picture
Il Ferrara Film Festival torna nella città estense con la sua sesta edizione. Un evento prestigioso, dal respiro internazionale, dedicato al grande cinema, uno dei festival cinematografici in più rapida crescita al mondo e il primo maggiore festival del Cinema in Italia a svolgersi in presenza ed in totale sicurezza.
La kermesse cinematografica si terrà dal 29 Maggio al 6 Giugno a Ferrara, città patrimonio dell’UNESCO, uno dei luoghi più romantici e affascinanti dell’Emilia-Romagna, in cui enogastronomia, storia, arte e natura si intrecciano in una splendida cornice rinascimentale per sorprendere i viaggiatori del gusto e gli appassionati di cinema.

La scelta è avvenuta dopo un attento confronto con le istituzioni del Comune di Ferrara e i partner coinvolti a livello nazionale e internazionale. L’Assemblea Direttiva del Ferrara Film Festival, nell’occasione, ha espresso il forte desiderio di voler stimolare non solo la ripresa del turismo e dell’economia, ma anche di fornire una spinta propulsiva a carattere sociale.

“Il Ferrara Film Festival rimane fedele al proprio credo: il grande Cinema va vissuto
nella sala cinematografica – dichiara il Direttore del Festival Maximilian Law –
e in queste settimane, con la recente conferma delle riaperture dei cinema dal 26 Aprile,
abbiamo lavorato duramente nell’individuare il periodo giusto per svolgere la nostra prossima
edizione nel migliore dei modi e in totale sicurezza. Spesso mi è stato consigliato di aspettare
fino a dopo l’estate, come hanno fatto molti altri festival ed eventi, ma sono arrivato alla conclusione
che la soluzione più comoda potrebbe non essere quella più giusta. Spero che il nostro festival possa
essere un esempio per altri nel creare nuovi stimoli ad organizzare eventi in presenza in totale sicurezza.
La gente, e le città, ne hanno assolutamente il bisogno.”
Il Ferrara Film Festival è una competizione cinematografica globale, che si conclude con la cerimonia dei Dragoni D’Oro, che quest’anno si svolgerà all’interno di uno dei castelli più belli d’Europa: il Castello Estense.

Sono confermate infatti le assegnazioni dei Dragoni D’oro alla Carriera a note personalità del Cinema nazionale e internazionale. Tra i premiati di questa edizione ci sarà il regista britannico Mike Newell a cui verrà assegnato il Dragone d’oro alla carriera internazionale.
La cerimonia di consegna del premio avverrà nella suggestiva cornice del Castello Estense a partire dalle ore 20 di sabato 6 giugno, giornata conclusiva della manifestazione in cui verranno assegnati anche i Golden Dragons Awards alle opere vincitrici tra le trentatré in concorso al festival.
Mike Newell, tra i più noti al mondo nel suo ruolo dietro alla macchina da presa, può contare
la regia di capolavori rimasti impressi nella storia del cinema come “Amore e Rabbia – The Good
Father” (1985) con Anthony Hopkins, “Quattro Matrimoni e un Funerale” (1994) con Hugh Grant,
“Donnie Brasco” (1997) con Johnny Depp e Al Pacino, “Mona Lisa Smile” (2003) con Julia Roberts,
“Harry Potter e il Calice di Fuoco” (2005) con Daniel Radcliffe ed Emma Watson e “Prince of Persia” (2010) con Jake Gyllenhaal e Ben Kingsley.
“Sarà un grande onore – ha commentato soddisfatto Maximilian Law, direttore del Ferrara
Film Festival – assegnare il premio alla carriera ad un regista come Mike Newell, che ha segnato
la storia del cinema mondiale. Riscoprire i suoi classici, con una retrospettiva creata ad hoc, è un
qualcosa che desideravo fare da tempo all’interno del programma. Oltretutto, svolgere la cerimonia
dei Golden Dragon Awards, per la prima volta in assoluto, al Castello Estense, sarà un’emozione grandissima”.
Per l’occasione, il Ferrara Film Festival organizzerà una retrospettiva con proiezioni speciali di cinque delle sue principali opere, ovvero “Mona Lisa Smile”, “Donnie Brasco”, “Quattro Matrimoni e un Funerale”, “Ballando con uno Sconosciuto” e “Un Incantevole Aprile”, con ospiti e protagonisti d’eccezione che si alterneranno per tutta la durata della kermesse.

Temi di questo post