C’è Posta per Te: Lisa contro la matrigna Graziella: ” Mi ha provocato attacchi di panico”

di giuseppe cossentino
1 mese fa
23 Gennaio 2021

Lisa chiama C’è posta per te per il suo papà Salvatore. Sono 3 anni che non lo vede e sente.

È stata lei 3 anni fa a scrivergli un messaggio con scritto ‘Non voglio avere più nulla a che fare con te’,

parole che arrivano a causa di una situazione di distacco nata per una donna, Graziella, la seconda moglie

di suo padre. Il rapporto difficile con la donna, che lei sin da piccola ha chiamato mamma perché non

ha mai conosciuto la madre biologica, è peggiorato nel corso degli anni, causando un inevitabile scontro

anche con suo padre. Lisa ha raccontato di un atteggiamento molto severo di Graziella nei suoi confronti:

“Di sberle da lei ne ho prese tante, piangevo ma le volevo bene e la chiamavo mamma”, ha svelato.

Sia Graziella che Salvatore hanno accettato l’incito a C’è posta per te e non rimangono

sorpresi quando scoprono che dall’altra parte c’è Lisa. È lei ad esordire: “Papà mi manchi tantissimo,

mi manca tutto di te. Anche le cose più banali!” Poi si rivolge a Graziella: “A te non credo di dover chiedere scusa perché non ti ho fatto proprio nulla”. La donna chiede alla De Filippi cosa abbia raccontato Lisa ed è da qui che nascono i primi scontri a…

Salvatore e Graziella hanno accettato l’invito. Appena si apre la busta, Lisa scoppia a piangere:

“Papà mi manca tutto di te. Tu per me sei un punto di riferimento. Se ho preso la decisione di non sentirci

più è solo per rendere la tua anzianità più tranquilla. Non trovavo logico che dovevamo sentirci di nascosto.

Non ci saremmo mai visti. Per questo ho preso la decisione di non sentirci, ma non ho mai smesso di pensarti.

Sento la tua mancanza, sei il mio punto di riferimento. A te Graziella non devo chiedere scusa di niente.

Io non ho fatto niente di male. Io volevo solo sapere perché sei stata severa con me. Sapevi che stavo facendo

un percorso terapeutico e mi sarebbe servito sapere”. Quindi ha aggiunto: “Io amo papà”. Dopo essersi fatti

fare un riassunto di quanto raccontato, Graziella ha voluto fare una precisazione:

“Ti ha detto perché se n’è andata nel 2006? Ha detto che aveva un ragazzo? Uno? Ne ha dimenticato qualcuno.

Se a mia figlia ho preso un appartamento per l’università, a Lisa abbiamo pagato due scuole per parrucchiera,

le abbiamo comprato la porta del bagno che è costata 2500 euro, quanto la macchina data all’altra figlia. L’abbiamo aiutata”.

Graziella, inoltre, sostiene che non è vero che sia stata Lisa ad avvisarli di aver cercato sua madre sui social,

ma l’ha scoperto lei. Poi, sempre più infuriata, ha fatto sapere che in un’occasione Lisa avrebbe detto:

“Ti do una corda e impiccati” e quando Lisa ha negato, ha esclamato: “Por*o cane”.

Graziella nega anche di essere la causa degli attacchi di panico di Lisa:

“Lei è stata anche abbandonata dalla madre, non nego però di essere stata un po’

dura con lei”. Poi ha anche smentito di avere impedito a Salvatore di chiamare la figlia:

“Ero io a chiedergli di chiamarla”. Lisa le chiede: “Cosa ti ho fatto?” e Graziella replica:

“Nulla, sei come acqua e sapone. Io le voglio pure bene”. E ha aggiunto: “Se sono gelosa che ha cercato di nuovo la mamma? Sì. Io sono stata vicino al suo letto quando non stava bene, ero io a tenerle la mano, io ho portato avanti la signora non la mamma. Io per farla sposare ho chiesto un prestito di 30 milioni (di lire, chiaramente) per farla sposare a Lecce”. Lisa dice di frequentare ancora la madre biologica: “Sto facendo un percorso con lei” e Graziella sbotta: “Fai tutti i percorsi che vuoi. Sì, sono gelosa di te ma sono anche orgogliosa”. Poi dopo aver detto di vedere Lisa “ingrassata”, apre la busta. Però mette in guardia la giovane: “Se dici che sono ingrassata anch’io, ti ammazzo”.

Temi di questo post