Berlusconi “lo scoiattolo” punta ai voti cinque stelle che devono fare un dispetto a Conte

sei in  Cronaca

7 giorni fa - 11 Gennaio 2022

Lui stesso l’avrebbe definita “operazione scoiattolo”, ovvero la ‘caccia’ uno ad uno dei potenziali grandi elettori che dal 24 gennaio in Parlamento potrebbero consentirgli di coronare il sogno di essere eletto nuovo presidente della Repubblica.

Per farlo Silvio Berlusconi ha bisogno di superare la fatidica soglia di quota 505, la maggioranza assoluta degli aventi diritto che bastano per essere eletti al Colle dalla quarta votazione in poi.

Per questo il Cavaliere già domani, martedì 11 gennaio, sarà a Roma per incontrare personalmente alcuni grandi elettori da convincere. La partita è infatti apertissima: Berlusconi non vuole rinunciare al sogno del Quirinale e per farlo sta spendendo anche i suoi contatti internazionali, come dimostra l’intervista rilasciata a Il Giornale dal segretario del Ppe, lo spagnolo Antonio Lopez.

Berlusconi “lo scoiattolo” punta ai voti cinque stelle che devono fare un dispetto a Conte
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST